Contratto di Governo. Al via la votazione online degli iscritti M5S. 30 punti, 57 pagine. È pronto, dopo diversi giorni di trattativa, il testo definitivo del contratto di governo M5S-Lega.

Al via anche il voto online degli iscritti al M5S. Il testo è disponibile sul blog delle Stelle dove un link conduce direttamente alla versione telematica del programma.

Nel contratto di governo “ci sono gli italiani. Ci sono io in quanto cittadino italiano. Ci sei tu qui dentro. Leggi questo contratto e sentiti parte di questa ondata di cambiamento che sta per infrangersi sulle speranze di chi voleva che tutto restasse così com’era e sentiti orgogliosamente italiano oggi perché una nuova era sta per cominciare. La cosa più bella è che ognuno di voi, come me, oggi possa dire: #IoSonoNelContratto“.

Lo afferma Luigi Di Maio nel video pubblicato sulla sua pagina Facebook, con il quale annuncia l’avvio delle votazioni sulla piattaforma online.

Il capo politico del M5S spiega poi che nel contratto “non ci sono solo delle proposte, non c’è solo un’idea di Paese, non ci sono solo le nostre battaglie storiche, ci sono le persone che ho incontrato in campagna elettorale. C’è la qualità della vita delle mamme che lavorano, ci sono i giovani della mia generazione che pensano al futuro, ci sono le famiglie in difficoltà, ci sono i lavoratori che hanno diritto a un salario dignitoso, gli insegnanti vittime di una riforma scellerata, gli italiani che sono emigrati all’estero, ci sono gli anziani che mantengono intere famiglie con la propria pensione, ci sono gli imprenditori che fanno grande il made in Italy, ci sono le forze dell’ordine che tutelano la nostra sicurezza, ci sono i pescatori, ci sono le vittime di reati di violenza che non devono essere lasciati soli dallo Stato”.

“Se voi deciderete che è la strada giusta da percorrere – aggiunge poi – nonostante quello che dicono tutti i giornaloni italiani e stranieri, nonostante qualche burocrate a Bruxelles, nonostante lo spread, allora come capo politico del MoVimento 5 Stelle firmerò questo contratto per far finalmente partire il governo del cambiamento. Adesso è il vostro momento”.

Di Maio ricorda infine che il contratto di governo siglato da Lega e Movimento 5 stelle “vincola due forze politiche, che sono e rimangono alternative, a rispettare e fare quanto hanno promesso ai cittadini”.

“Giorni e notti di lavoro, tanti punti del programma della Lega e del centrodestra in questo “contratto di governo”. Basta bugie di giornali e tivù, ecco la realtà: vi piace??” – così Matteo Salvini pubblica sui suoi canali social il testo definitivo del contratto di governo.

Il leader del Carroccio spiega poi che farà “di tutto perchè un governo nasca, in ogni caso – dice – un governo nascerà. Lunedì sicuramente andremo da Mattarella, per rispetto, perchè, comunque si chiuda, abbiamo fatto tutto il possibile”.

Anche la Lega chiama i suoi ad esprimersi sul contratto di governo del cambiamento.

Il popolo verde dovrà esprimersi con un referendum su dieci (selezionati) temi del contratto.

Sarà possibile esprimersi barrando con crocetta sul ‘si’ o sul ‘no’, al quesito: “Sei d’accordo sulla sottoscrizione di un contratto di governo con il Movimento 5 stelle per perseguire e realizzare, tra gli altri, i seguenti punti?’. Di seguito i temi, tutte battaglie care alla Lega come l’eliminazione della Fornero, il blocco degli sbarchi ed il rimpatrio degli irregolari; l’ eliminazione delle più vecchie accise sulla benzina o il taglio della burocrazia con l’abolizione degli studi di settore.

Intanto, Silvio Berlusconi ad Aosta rilancia un governo di Centrodestra ed invita il Quirinale, nel caso l’esecutivo M5S-Lega non dovesse partire, a dare l’incarico alla coalizione che ha avuto più voti alle ultime elezioni.

“Credo che quello che dovrebbe accadere dovrebbe essere la possibilità di dare l’incarico al centrodestra di presentare un proprio programma al parlamento dove saremmo sicuri di ottenere la maggioranza e dare vita ad un governo che potrebbe durare per molto tempo, anche per tutta la legislatura. C’è – aggiunge – un certo Silvio Berlusconi che ha un’esperienza di nove anni al governo del Paese, che ha presieduto per tre volte il G7 e il G8 ed è tornato disponibile. E con la carenza di personaggi che c’è…”.

Quanto a Salvini, “in questo momento – spiega Berlusconi – parlando del tavolo con i 5Stelle c’è molta distanza” e per questo “nell’ultima telefonata gli ho consigliato di tornare a casa”.

 

 

Articolo precedenteSALE LA FEBBRE DA PRONOSTICO PER LE ULTIME GIORNATE DEI MAGGIORI CAMPIONATI EUROPEI, VEDIAMO COSA OFFRE LA RETE
Articolo successivoMOTOGP, GRAN PREMIO DI FRANCIA. DATA, ORARI E PROGRAMMAZIONE IN TV