Home Attualità Consiglio Europeo, i Paesi continuano a litigare su gas, price cap ed...

Consiglio Europeo, i Paesi continuano a litigare su gas, price cap ed energia. Entro domani una decisione

Nel consiglio europeo in corso a Praga i capi di stato e di governo dei Paesi membri dell’Unione europea stanno discutendo di crisi energetica e pace

La prima delle due giornate di incontri tra i capi di stato e di governo dei Paesi europei è andata ma le divisioni sul dossier energia restano tali e quali a quelle della vigilia. Divisioni che, però, devono rientrare se l’Unione europea vuole sopravvivere alla crisi energetica in corso.

Dopo i faccia a faccia bilaterali che hanno visto protagonisti la presidente della Commissione Ursula von der Leyen e i diversi big europei, l’intera giornata di venerdì sarà dedicata all’incontro a 27 in cui i leader degli stati membri dovranno trovare una quadra su come limitare la corsa ai prezzi dell’energia.

Resta da capire quale sarà il futuro della proposta presentata da Italia, Francia, Polonia, Grecia e altri 11 Paesi, sul price cap. Quel tetto al prezzo del gas che però non piace a Germania e Olanda. Un compromesso potrebbe essere trovato su un price cap dinamico, cioè una forchetta di prezzi massimi e minimi che variano al variare del fornitore e degli stock disponibili.

Un’ipotesi che non scoraggia la Commissione europea più tentata a introdurre un tetto al prezzo del gas ma solo di quello utilizzato per fare il prezzo dell’elettricità.

Guai, però, ad aspettarsi una soluzione vera e definitiva entro la fine del vertice europeo. Lo staff della presidenza ha già fatto sapere che con estrema probabilità non ci sarà una dichiarazione finale e che tutto è rimandato al 20 ottobre, quando i 27 si riuniranno di nuovo, questa volta in maniera formale. Per allora una soluzione comune sarà necessaria.

Previous articleSalute, Università degli studi di Perugia: individuato rilevatore precoce di fumo passivo
Next articleConfagricoltura Donna: “Crescono le imprese agricole al femminile”