AttualitàPoliticaVideo

Campagna Ecodigital, Pecoraro Scanio: “Un progetto che coniuga Transizione Ecologica e Digitale”

Condividi

Una lista ecodigital che coniuga Transizione Ecologica e Digitale. E’ questo l’obiettivo del progetto: “Satelliti e nanotecnologie ci consentono di monitorare inquinamento e cambiamento climatico e di certificare le vere azioni Green”, Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione UniVerde.

“La campagna ecodigital punta a mettere insieme la transizione ecologica con quella digitale. Serve rapidamente uscire dai combustibili fossili ed utilizzare tutte le migliore tecnologie, dai satelliti ai droni ai sensori, fino alla blockchain“, afferma Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione UniVerde e sostenitore della lista ecodigital Roma Ecologista

Napoli, Pecoraro Scanio lancia la campagna Ecodigital: “Con Conte e Manfredi per coniugare transizione ecologica e digitale”

Roma Ecologista, Raggi e Di Battista aprono la campagna elettorale della lista ecodigital

“Sono contento dell’adesione a questo progetto da parte dell’ex premier Giuseppe Conte, che ha portato in Italia le risorse del PNRR per realizzare queste due transizioni. Ma anche il supporto da parte della sindaca Raggi, del candidato di Napoli Manfredi e di tanti candidati di diverse liste e anche di Roma Ecologista, una lista interamente ecodigital”.

Roma Ecologista, Di Battista firma la lista ecodigital a sostegno di Virginia Raggi

Elezioni, presentata la lista Roma Ecologista. Raggi: “La capitale leader della transizione ecologica e digitale”

(Visited 18 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago