In questo numero di Agrifood Magazine, realizzato in collaborazione con Italpress: 1) Agricoltura, record storico per le coltivazioni bio; 2) Dalla dieta mediterranea un’occasione di crescita per l’economia; 3) In orbita il primo micro-orto spaziale Made in Italy; 3) Parte in anticipo la vendemmia 2022

 

 

In questo numero di Agrifood Magazine, realizzato in collaborazione con Italpress:

1) Agricoltura, record storico per le coltivazioni bio: Supera i 2,1 milioni di ettari la superficie coltivata a biologico in Italia, segnando un record storico nel nostro Paese, spinto dai consumi degli italiani, sempre più alla ricerca di prodotti naturali e legati ai territori. In Italia – spiega Coldiretti – l’incidenza dei terreni bio rispetto al totale è di ben il 17,4% quasi il doppio della media europea (circa 9%) e molto vicino agli obiettivi previsti dalla strategia UE per il cibo “Farm to Fork”, che prevede di portare le superfici bio europee al 25% entro il 2030. A livello nazionale ci sono oltre 86mila imprese agroalimentari bio e sono già addirittura 4 le regioni italiane, Toscana, Lazio, Calabria e Basilicata, che hanno raggiunto e superato gli obiettivi europei con ben 8 anni di anticipo sulle tempistiche previste da Bruxelles. Per Coldiretti è chiara la necessità di costruire filiere biologiche interamente italiane e di riuscire a comunicare, anche nelle etichette del prodotto biologico, l’origine made in Italy della materia prima agricola, come previsto nella Legge 23 sull’agricoltura biologica – approvata quest’anno in Parlamento e della quale si è in attesa della piena applicazione.

«Premio Montale Fuori di Casa» 2022 per la Sezione Ambiente a Grazia Francescato e Letizia Palmisano

2) Dalla dieta mediterranea un’occasione di crescita per l’economia: La dieta mediterranea è un potente veicolo di valorizzazione del Made in Italy e sviluppo dell’indotto legato al turismo. È quanto emerso da un evento organizzato dalla Farnesina alla Reggia di Caserta. Per il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, “la dieta mediterranea per il suo approccio alla gestione del territorio e le sue risorse, alla produzione e al consumo alimentare, offre un importante modello di riferimento”.

Spazio, le meravigliose immagini dell’Italia scattate da Samantha Cristoforetti

3) In orbita il primo micro-orto spaziale Made in Italy: È italiano il primo esperimento di orto spaziale. Si chiama ‘Green Cube’ ed è stato lanciato in orbita dalla Guyana francese con il volo inaugurale del nuovo vettore Vega-C dell’Agenzia Spaziale Europea, insieme al satellite scientifico Lares2 ed altri 5 nano-satelliti.

Obiettivo Terra 2023, al via dal 5 agosto la 14ª edizione del concorso nazionale dedicato alle Aree Protette d’Italia

3) Parte in anticipo la vendemmia 2022: Parte con almeno sette giorni di anticipo rispetto allo scorso anno la vendemmia 2022. Si inizia con le uve da spumanti Pinot e Chardonnay. La siccità e il caldo oltre i 40 gradi hanno tagliato la produzione del 10% a livello nazionale con i vigneti messi a dura prova anche da nottate con afa e temperature minime sempre molto alte. In Italia, precisa la Coldiretti, si attende comunque una annata di buona/ottima qualità anche se l’andamento della raccolta sarà influenzato molto dal resto del mese di agosto e da quello di settembre per confermare le previsioni anche sul piano quantitativo che si attesta intorno ai 45,5 milioni di ettolitri. Nonostante il calo di produzione, l’Italia, precisa la Coldiretti, “è il primo produttore mondiale di vino mentre per il secondo posto si prospetta una sfida tra Francia e Spagna paesi che hanno subito entrambi i danni causati dalla siccità e dagli incendi”.

Articolo precedenteTrentino Alto Adige, violente alluvioni e frane: un ponte distrutto in pochi secondi. Il video
Articolo successivoSiccità, è stata fatta esplodere la bomba della Seconda guerra mondiale trovata nel Po in secca. VIDEO