olorado incendi inquinamento cielo rosso

Incendi, smog, polveri sottili, hanno trasformato il cielo sopra il Colorado in un inquietante strato di colore rosso fiamma, pericoloso anche per la salute.

La polvere e il fumo causate da incendi, inquinamento e smog questa primavera hanno periodicamente fatto diventare rossi i cieli blu del Colorado, e gli esperti di qualità dell’aria prevedono che sarà una situazione che si ripeterà sempre più spesso

Lunedì pomeriggio a Colorado Springs le concentrazioni di minuscole particelle che si depositano nei polmoni hanno raggiunto medie nelle 24 ore fino a 207 microgrammi per metro cubo di aria. È il 33% in più rispetto a una soglia sanitaria federale di 155 microgrammi. Il livello è salito brevemente a 422, in un monitor di stato vicino al Colorado College prima dell’alba, quindi si è rapidamente dissipato, una sfida per i funzionari statali incaricati di mantenere aggiornati gli avvisi di salute pubblica.

Diverse fonti si mescolano, hanno affermato i meteorologi statali e federali, poiché i venti forti portano nuvole torbide. Il fumo degli incendi dal New Mexico, dove gli incendi hanno bruciato più di 250.000 acri di terreno, è salito in correnti d’aria di alto livello. La polvere dell’arida regione dei Four Corners e di altri paesaggi ha raggiunto il territorio urbano del Colorado. E la sabbia esposta dai comuni cantieri, dove il terriccio è stato raschiato via, intensifica la miscela agitata dal vento.

La visibilità a volte è scesa fino a meno di 3 chilometri, una misura che i funzionari sanitari statali affermano che i residenti possono utilizzare per determinare se l’aria non è salutare da inalare. Dalla metropolitana di Denver sud a Trinidad questa settimana, i residenti periodicamente non potevano vedere le montagne.

Gli esperti prevedono che in estate sarà più o meno lo stesso con le previsioni che parlano di caldo superiore alla media, rischi di incendio da bandiera rossa e pochissime precipitazioni

Situazioni come queste avverranno sempre di più in futuro se le attuali tendenze climatiche continueranno, ha affermato Jeff Derry, direttore del Center for Snow and Avalanche Studies, che dal 2002 monitora le immagini satellitari della National Oceanic and Atmospheric Administration e la polvere sul manto nevoso delle montagne.

 


Lunedì e martedì le autorità sanitarie statali hanno emesso un allarme aria malsana per le persone sensibili (bambini, anziani e infermi) nell’area di Colorado Springs. La qualità dell’aria nella metropolitana di Denver è peggiorata a condizioni malsane “moderate”. Ciò che i residenti devono affrontare varia in base alla posizione e al movimento dei venti

“La cosa migliore da fare è tenersi sempre al corrente della qualità dell’aria nella propria posizione”, ha affermato Dan Welsh, meteorologo della qualità dell’aria per il Dipartimento della salute pubblica e dell’ambiente del Colorado, che ha caratterizzato le più recenti tempeste di polvere e fumo iniziate il Domenica come “notevole nell’intensità per una così breve durata”.

 

Articolo precedenteMobilità, una città Carbon Free: a Lisbona trasporti pubblici gratuiti
Articolo successivoWomen for Women against violence, a Roma il galà contro la violenza sulle donne