La notizia dell’ esplosione della miniera di Carbone di Socha, edl dipartimento colombiano di Boyaca, Colombia, sono state diffuse dall’Agenzia nazionale delle miniere (Anm). Ad ora il bilancio delle vittime è salito a nove.

E’ salito a nove il bilancio dei morti provocati dall’esplosione nella miniera di carbone di Socha, nel dipartimento colombiano di Boyaca, mentre altri quattro minatori sono riusciti a salvarsi. Lo riferisce Blu Radio di Bogotá’ citando la sindaca di Socha, Zandra Bernal. (Fonte Ansa)

I soccorritori stanno ora tentando di recuperare i cadaveri di sette delle vittime, che erano rimaste intrappolate nel crollo di una galleria dovuto allo scoppio di gas grisù. “Un minatore è riuscito ad abbandonare la miniera senza danni – ha infine detto Bernal – mentre altri tre lo hanno fatto riportando ferite e sono ora ricoverati in ospedale”. In precedenza le autorità locali avevano fornito un primo bilancio di due morti e sette dispersi.

Le immagini e la notizia dell’ esplosione sono state diffuse dall’Agenzia nazionale delle miniere (Anm).

L’incidente potrebbe essere stato causato da un accumulo di metano e polvere di carbone nella miniera Diamante 5, afferma l’agenzia in una nota. Il Paese ha registrato 171 vittime di incidenti minerari nel 2020, contro le 82 dell’anno precedente. L’estrazione mineraria e il petrolio rappresentano le principali voci delle esportazioni nazionali. La Colombia, quinto esportatore mondiale di carbone, ha estratto 48,4 milioni di tonnellate lo scorso anno rispetto agli 82,4 milioni di tonnellate del 2019,

Articolo precedenteArbolia, nuovi boschi urbani nelle città italiane – Tg Ambiente
Articolo successivoDalle ragnatele un’alternativa alla plastica monouso