Attualità

NAPOLI. COLDIRETTI, ITALIA DA RECORD. 5 MILA SPECIALITA’ ENOGASTRONOMICHE

Condividi

Napoli.  Nel primo Black Friday della tavola, a Napoli, nell’inaugurazione del Villaggio contadino, la Coldiretti ha presentato i risultati del censimento enogastronomico 2017 del territorio nazionale.

Con 5074 specialità tradizionali l’Italia conquista il primato mondiale per assortimento e ricchezza del patrimonio alimentare, con una crescita, rispetto al 2000 del 131%.

Un risultato raggiunto grazie al duro lavoro di intere generazioni di agricoltori , impegnate ogni giorno, per impedire l’estinzione di migliaia di prodotti tipici.

La raccolta comprende vari tipi pane, pasta, formaggi, salumi, conserve, frutta e verdura, dolci e liquori tradizionali, che da almeno 25 anni sono presenti stabilmente sulle tavole italiane. Tra le varie categorie quella il maggior incremento (212%) riscontrato è quella delle preparazioni di pesce, molluschi e crostacei che sono passati da 51 specialità a 159. Ma i numeri ci dicono che al primo posto c’è la lavorazione  delle paste fresche, pani e dolci con ben 1.521 varietà (nel 2000 erano 573 con un incremento del 165% ).

Oltre alla biodiversità del settore agroalimentare l’Italia detiene il record anche per i prodotti DOP e IGP (ben 292) riconosciuti dall’Unione Europea.

Tra le regioni prevale la Campania con ben 515 specialità tipiche seguita da Toscana con 461, terzo il Lazio con 409.

Ed è proprio in Campania che la Coldiretti ha voluto presentare questi risultati, sfruttando il Black Friday ha organizzato una esposizione di un chilometro e mezzo sul lungomare Caracciolo, davanti a Castel dell’Ovo e alla sfilata degli hotel più celebri della città, riunendo 10 mila contadini con i loro stand. Prodotti, street food e prelibatezze (provenienti anche dalle zone terremotate) a prezzi stacciati.

Il Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, presente all’inaugurazione, ha ribadito l’importanza di questi eventi: “Si tratta di un bene comune per l’intera collettività e di un patrimonio anche culturale che il nostro Paese può oggi offrire con orgoglio ai turisti italiani e stranieri”.

Turisti (italiani e stranieri) che ogni anno convogliano nel settore ristoranti, negozi e mercati 26 miliardi, un terzo dell’intero fatturato del settore turistico nazionale.

 

Prodotto Censimento 2000 Censimento 2017 Variazione
Paste fresche,

pani e dolci

573 1.521 165%
Frutta e verdura 577 1.424 148%
Carni fresche

e trasformate

444 791 78%
Formaggi 375 497 33%
Piatti composti o prodotti della gastronomia 254
Prodotti di origine

animale (miele, ecc.)

63 167 165%
Preparazioni di pesci, molluschi e crostacei 51 159 212%
Bevande, liquori e birre 68 149 119%
Grassi 20 47 135%
Condimenti 17 38 124%
Totale 2.188 5.047 131%

Fonte: Elaborazione Coldiretti sul censimento dei prodotti tradizionali regionali 2017.

 

(Visited 151 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago