Home Attualità Inquinamento Coca-Cola, il principale inquinatore di plastica lancia negli Usa bottiglie 100% riciclate...

Coca-Cola, il principale inquinatore di plastica lancia negli Usa bottiglie 100% riciclate ma non è abbastanza

Coca-Cola lancia un nuovo formato da 400 millilitri realizzato in plastica al 100% riciclata, una scelta, come spiega l’azienda che “segue le richieste dei consumatori di un formato più piccolo e più facile da consumare”. Ma queste misure non sono sufficienti per quello che è stato definito il più grande inquinatore di plastica al mondo.

“Abbiamo ascoltato le esigenze dei consumatori”  fra le quali qualcosa di “più piccolo e più facile da consumare. E abbiamo colto l’occasione per produrre bottigliette con plastica al 100% riciclata”, ha detto Alpa Sutaria, vicepresidente della società, Unità operativa per la sostenibilità, Nord America. ll nuovo formato, prima di essere lanciato a livello nazionale, sarà disponibile in alcuni stati americani – New York, Florida e California – nelle prossime settimane, poi in Texas entro la primavera.

Ma le associazioni ambientaliste non sono entusiaste di queste azioni più orientate al “greenwashing” (ambientalismo di facciata) che alla sostenibilità.

Queste aziende affermano di affrontare la crisi della plastica eppure continuano a investire in false soluzioni collaborando con le compagnie petrolifere per produrre ancora più plastica. Per fermare questo pasticcio e combattere il cambiamento climatico, multinazionali come Coca-Cola, PepsiCo e Nestlé devono porre fine alla loro dipendenza dagli imballaggi di plastica monouso e abbandonare i combustibili fossili“, ha affermato Abigail Aguilar di Greenpeace nel sud-est asiatico.

Nell’ultimo report pubblicato a dicembre dall’associazione Break Free from Plastic, Coca-Cola è indicata come l’azienda le cui bottiglie sono state più frequentemente trovate tra i rifiuti in spiagge, fiumi, parchi e altri siti in 51 delle 55 nazioni analizzate.

Plastica, Coca-Cola, PepsiCo e Nestlè, ancora una volta nominate i principali inquinatori al mondo

Il marchio Coca-Cola è stato trovato su 13.834 pezzi di plastica confermando il triste primato per il terzo anno consecutivo di principale inquinatore al mondo, insieme alle altre due  multinazionali, PepsiCo se Nestlé.

Le aziende sono state accusate di “zero progressi” nella riduzione dei rifiuti di plastica, con Coca-Cola al primo posto per la maggior parte dei prodotti sporchi.

Coca Cola dovrà fare molto di più per cambiare il proprio status di primo inquinatore di plastica al mondo – ha aggiunto Emma Priestland, coordinatrice delle campagne aziendali per Break Free From Plastic – Per tre anni consecutivi, migliaia di volontari hanno raccolto più rifiuti a marchio Coca-Cola da più luoghi di qualsiasi altro marchio durante le pulizie annuali del Brand Audit“.

L’introduzione di Coca-Cola di una nuova bottiglia di piccole dimensioni è un enorme passo indietro nella sostenibilità, soprattutto se sostituirà le lattine che possono essere riciclate all’infinito – afferma Priestland  – Vendere prodotti in formati più piccoli significa generalmente più pezzi di plastica creati e inviati nel mondo. Ogni articolo di plastica provoca danni ambientali, indipendentemente dalla quantità di plastica contenuta in quell’articolo. Inoltre – conclude Priestland – il fatto di avere un sacco di piccoli pezzi di plastica pone un enorme fardello sui sistemi di raccolta e riciclaggio dei rifiuti”.

Coca-Cola ha detto che stava lavorando per affrontare i rifiuti di imballaggio, in collaborazione con altri, e ha contestato l’affermazione che non sta facendo progressi a riguardo. “A livello globale, ci impegniamo a recuperare ogni bottiglia entro il 2030, in modo che nessuna di esse finisca negli oceani e la plastica possa essere riciclata in nuove bottiglie”, ha detto un portavoce. “Le bottiglie con plastica riciclata al 100% sono ora disponibili in 18 mercati in tutto il mondo e questo è in continua crescita“.

Greenpeace e il mostro di plastica davanti alla fabbrica Nestlé VIDEO 

La Coca-Cola Company si è impegnata oggi a introdurre bottiglie di plastica riciclate per alcuni dei suoi prodotti, con una mossa che, a suo avviso, ridurrebbe le sue emissioni annuali di gas serra di 20.000 tonnellate.

È bello vedere Coca-Cola agire sulla plastica, ma mentre il marchio produce 3.400 bottiglie di plastica strabilianti al secondo, queste misure semplicemente non vanno abbastanza lontano“, ha detto Treggiden, autore di “Wasted: When Trash Becomes Tresure

Plastica, arriva la barca a vela che pulisce acqua e fondali marini dai rifiuti VIDEO

Anche in un rapporto della Ellen MacArthur Foundation è stato rilevato che le aziende hanno fatto pochi progressi nel rendere più riciclabili gli imballaggi in plastica e nel ridurre del tutto la necessità di imballaggi monouso.

Articolo precedenteEtichette alimentari, dal verde al nero per le mucche da latte
Articolo successivoStop alla moda usa e getta! Il costo ambientale della fast fashion