roma monopattini cnn

Il canale televisivo americano CNN ha dedicato un servizio alla quantità smodata di monopattini elettrici presenti a Roma e ai problemi che stanno causando in città

“Roma ha combattuto tanti invasori nei suoi quasi 2800 anni di storia ma forse nessuno è stato come i monopattini elettrici”. Scherza (ma non troppo) la giornalista americana Barbie Latza Nadeau, autrice di un servizio da Roma per la CNN in cui racconta al pubblico americano l’invasione di monopattini elettrici nella Città Eterna.

Che nella Capitale la quantità di monopattini parcheggiati su marciapiedi e strade sia enorme è sotto gli occhi di chiunque abbia trascorso almeno un giorno in città. E ad accorgersene è stata anche la CNN che ha voluto dedicare un servizio e un articolo online al problema.

Il problema, secondo quanto raccontato dall’assessore alla mobilità di Roma Capitale Eugenio Patanè alla CNN, è il numero di monopattini totali presenti in città e quelli veramente utilizzati.

“Il numero di monopattini che è utilizzato in questo momento è il 2% del totale”, ha detto Patanè. Dunque circa 270 sul totale di oltre 13mila presenti in città.

“Il Comune di Roma – si legge sul sito della CNN – ha concesso licenze a sette società incaricate di sostituire le batterie, effettuare riparazioni, spostare scooter in aree ad alto traffico e pescarli fuori dal fiume Tevere della città”. 

Un numero di monopattini e di società incaricate che è assai più elevato di quanto sarebbe necessario. In altre parole, l’offerta di monopattini è assai superiore alla domanda. Quindi ecco spiegata l’invasione di monopattini parcheggiati (in alcuni casi, quasi abbandonati) su marciapiedi, ai bordi delle strade e nelle piazze.

Monopattini a Roma, da soluzione eco-friendly al traffico a problema per la città

Secondo la CNN, l’introduzione dei monopattini elettrici doveva essere un modo per risolvere l’annoso problema legato al traffico in città in maniera ecosostenibile. E invece la presenza dei monopattini si è trasformata in un problema.

Oltre al numero di monopattini presenti in città c’è la questione dei parcheggi. Essi dovrebbero essere posizionati in apposite aree di sosta, invece sono ovunque. Provocando disagi importanti a non-vedenti e persone con difficoltà motorie.

Poi – continua il racconto della CNN – ci sono i problemi legati all’utilizzo improprio. Infatti i monopattini sono spesso guidati da due persone contemporaneamente o da minori, entrambe situazioni vietate dalla legge.

Una soluzione? Sta per arrivare, secondo Patané. Alla CNN ha detto che a partire dal 1 gennaio 2023 la città rinnoverà il permesso per soli 9mila scooter e ridurrà a tre il numero di aziende autorizzate ad affittarli.

 

Articolo precedenteDom Phillips e Bruno Pereira, le ultime indagini: “Uccisi a colpi di pistola”
Articolo successivoL’Ucraina accusa: “La Russia ha distrutto oltre 400 ettari di foreste”