Clima, Ue approva taglio emissioni Co2. Costa: “Italia contributo fondamentale”

Clima. Il Consiglio dell’Unione europea  ha dato via libera al taglio delle emissioni Co2 per auto e furgoni. “Una giornata importante nel percorso di lotta contro i cambiamenti climatici e siamo soddisfatti del contributo fondamentale dato dall’Italia”, Sergio Costa, Ministro dell’Ambiente.

Emissioni CO2, centrali a carbone e aerei i più inquinanti. Dati UE

L’idrogeno come chiave di un futuro a base emissioni

Il Consiglio Ue ha adottato le nuove norme sulle emissioni di biossido di carbonio per le auto e i veicoli commerciali leggeri. Obiettivo del regolamento è fare in modo che, dal 2030, le auto e i furgoni nuovi generino in media, rispettivamente, emissioni di CO2 inferiori del 37,5% e del 31% di rispetto ai livelli del 2021. Tra il 2025 e il 2029 autovetture e furgoni dovranno generare emissioni di CO2 inferiori del 15%. Si tratta di obiettivi per l’intero parco veicoli Ue. L’impegno di riduzione delle emissioni sarà distribuito tra i costruttori sulla base della massa media del loro parco automobilistico.

Spostamenti a emissioni zero, in crescita la mobilità ecologica

Emissioni auto, intesa del consiglio ambiente su taglio 35%

“Oggi è una giornata importante nel percorso intrapreso con convinzione, dal nostro Paese e dall’Europa, di lotta ai cambiamenti climatici: l’Unione ha infatti detto sì, in via definitiva, alle nuove norme sulle emissioni di biossido di carbonio per le auto e i veicoli commerciali leggeri, e siamo soddisfatti del contributo fondamentale dato dall’Italia, che si è impegnata fortemente affinché venissero messi nero su bianco obiettivi più ambiziosi. Siamo felici di esserci riusciti”, commenta il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

 

(Visited 47 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!