ClimaPolitica

Clima, per il Segretario Generale dell’ONU le energie rinnovabili sono “vitali”

Condividi

Per António Guterres, Segretario Generale delle Nazioni Unite è fondamentale che tutto il mondo si muova verso le energie pulite.

Le energie rinnovabili sono fondamentali per il futuro del pianeta, ed è importante che tutte le nazioni compiano la transizione energica verso le energie green il prima possibile, secondo il Segretario Generale dell’ONU António Guterres.

Parlando al vertice delle Transizioni sull’energia pulita dell’Agenzia internazionale dell’energia (AIE), Antonio Guterres ha affermato che le decisioni sulle strategie di risanamento devono tener conto della necessità di passare a un futuro più sostenibile.

Emissioni di Gas serra in calo: -17% dal 1990 al 2018. Crescono le rinnovabili

L’incontro virtuale è stato annunciato come il più grande raduno globale dell’anno su energia e clima. “Smettete di sprecare soldi per i sussidi ai combustibili fossili”, ha esortato Guterres.

Erano presenti rappresentanti di Stati Uniti, Cina, UE, Giappone e Regno Unito. Il capo delle Nazioni Unite ha dichiarato all’incontro che la nuova analisi dei pacchetti di recupero del G20 mostra che il doppio dei fondi di recupero è stato speso per i combustibili fossili rispetto all’energia pulita.

Guterres ha elogiato l’UE, la Corea del Sud e la Nigeria per gli sforzi profusi per incoraggiare lo sviluppo delle energie rinnovabili, ma ha affermato che molti paesi “non hanno ancora ricevuto il messaggio“.

Alcuni paesi hanno utilizzato piani di stimolo per sostenere le compagnie petrolifere e del gas che stavano già lottando finanziariamente“, ha detto. “Altri hanno scelto di avviare centrali elettriche a carbone che non hanno senso finanziario o ambientale“.

USA, le fonti rinnovabili hanno superato il carbone nella produzione energetica

Il suo messaggio era inequivocabile: “Il carbone non ha posto nei piani di recupero di Covid-19″.

Il Segretario Generale non ha menzionato nessuna nazione per nome ma, negli Stati Uniti  la Casa Bianca ha tagliato le protezioni ambientali mentre la Cina ha dato il via libera a una serie di nuove centrali a carbone.

Guterres ha delineato ciò che ha detto sono le tre “ragioni vitali” per scegliere l’energia pulita.

Energia, Legambiente: “In Italia la crescita rinnovabili è troppo lenta”

La prima è che l’inquinamento atmosferico sta già causando quasi nove milioni di morti precoci ogni anno e accorciando la durata della vita umana di tre anni – un bilancio più pesante del tabacco, ha affermato il capo delle Nazioni Unite.

La seconda ragione vitale è che è sempre più provato come l‘inquinamento da fossili sia inesorabilmente riscaldando il pianeta verso il punto di non ritorno.

E infine, ha affermato che il mondo deve passare dai combustibili fossili per motivi economici.

Il business delle energie rinnovabili è ora migliore del carbone in quasi tutti i mercati“, ha dichiarato Guterres all’incontro.

Ha concluso il suo discorso esortando i partecipanti al meeting a non impegnarsi per nessuna nuova centrale a carburante fossile e per tutti i paesi presenti a smettere di fornire finanziamenti per il carbone nelle nazioni in via di sviluppo.

(Visited 44 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago