Territorio

Clima, lo scioglimento dell’Antartico sta per diventare irreversibile

Condividi

Secondo una ricerca l’Antartico sta per arrivare a un punto di non ritorno, ovvero quando lo scioglimento del ghiaccio accelererà e diventerà irreversibile, anche in caso di risoluzione dell’emergenza climatica.

Uno studio finanziato dalla Nasa ha rilevato che l’instabilità del Ghiacciaio Thwaites  arriverà a un punto in cui sarà impossibile fermare lo scioglimento verso il mare, causando un innalzamento degli oceani di 50 centimetri. Anche altri ghiacciai antartici potrebbero fare la stessa fine.

Una ricerca recente ha scoperto che la perdita di ghiaccio dei cinque ghiacciai Antartici è raddoppiata negli ultimi sei anni ed è 5 volte più veloce degli anni 90. Il ghiaccio si sta disperdendo sia dalla costa che da alcune zone interne, con una riduzione di più di 100 metri di spessore in alcune parti.

DiCaprio torna con un nuovo documentario sui cambiamenti climatici TRAILER

Il Ghiacciaio Thwaites, che parte della calotta dell’ Antartico Ovest, è quello a maggior rischio scioglimento. Una ricerca pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Science  ha spiegato che c’è il rischio che entri in una fase di instabilità, causata da una riduzione dello spessore della calotta che porterà ad una maggiore velocità di scioglimento.

Alex Robel, un professore dell’ Istituto di Tecnologia della Georgia, ha dichiarato che se si arriverà all’instabilità, la calotta potrebbe sciogliersi completamente nell’arco di 150 anni, anche se le temperature dovessero smettere di aumentare. “Continuerà a sciogliersi da sola, ed è questo il vero problema”, ha spiegato.

Clima, Groenlandia: irrimediabile perdita delle masse di ghiaccio

L’Antartico ha la superficie ghiacciata 8 volte più grande di quella della Groenlandia e 50 volte di più di tutti i ghiacciai montani messi insieme. Solo il Thwaites contiene abbastanza ghiaccio da poter causare l’aumento globale del livello del mare di 50 centimetri.

I ricercatori hanno spiegato che una stima esatta di quanto ghiaccio si staccherà dalla mainland nei prossimi 50 fino a 800 anni è impossibile, per via delle imprevedibili fluttuazioni del clima e delle temperature. In ogni caso però 500 simulazioni su diversi scenari si concludono tutte con il raggiungimento dell’ instabilità.

Una perdita completa della Calotta Antartica Ovest causerebbe l’aumento del livello del mare in tutto il mondo di 5 metri, inabissando di fatto tutte le città costiere.

Clima, lo scioglimento dei ghiacci dell’Artico sta rilasciando sostanze tossiche e inquinanti

Una ricerca separata delle scorse settimane ha scoperto che l’ Antartico ha perso tanta superficie ghiacciata in 4 anni più di quanta ne abbia perso l’Artico in 34.

La superficie ghiacciata dell’Antartico è andata aumentando durante 40 anni di misurazioni fino al record massimo del 2014, per poi iniziare a crollare significativamente. Ancora non si è riusciti a capire con chiarezza quali sono state le cause di questo cambiamento.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago