Clima

Clima: presentata l’iniziativa italiana “Youth 4 Climate: Driving Ambition”

Condividi

L’Italia ha presentato all’ OSCE “Youth 4 Climate: driving ambition” iniziativa che invita i giovani attivisti italiani a partecipare ad incontri con i rappresentati di governo per discutere insieme in vista della Cop26.

All’incontro OSCE del gruppo “giovani e sicurezza” l’Italia ha illustrato ai partecipanti modalità e finalità dell’iniziativa “Youth 4 Climate: Driving Ambition“.

Emanuela Vignola, del Ministero della Transizione Ecologica ha presentato agli Stati partecipanti, alla Segreteria Generale dell’OSCE e ai molti rappresentanti delle associazioni giovanili dell’area OSCE la serie di iniziative – di taglio inclusivo e partecipativo – che culminerà nel primo incontro riservato ai giovani di tutto il mondo sul tema dei cambiamenti climatici, a Milano il 28-30 settembre prossimi, in connessione alla Conferenza Preparatoria della COP26 (Milano, 30 settembre – 2 ottobre prossimi).

Clima, cresce l’attesa per l’intervento di Papa Francesco alla Cop26

L’invito a partecipare è quindi rivolto alla nuova generazione di leader dell’azione per il clima, dai 15 ai 29 anni, già attivi in un gruppo, associazione o impresa, così da offrire loro la possibilità di incontrare i rappresentanti dei governi presenti a Milano, gli stessi che parteciperanno alla 26esima Conferenza della Parti del’UNFCCC, che si terrà a Glasgow a novembre.

 


Nella domanda di partecipazione sarà chiesto di illustrare anche le attività già svolte dagli interessati nell’ambito dell’azione per il clima e dello sviluppo sostenibile.

Youth4Climate: Driving Ambition è frutto di un lungo processo preparatorio che mette a frutto i nove eventi virtuali di Youth4ClimateLive Series, lo stato di avanzamento del processo negoziale in ambito UNFCCC, nonché i risultati emersi dai principali incontri tra giovani.

Youth4climate live series, l’intervento del ministro Cingolani all’evento virtuale in vista della Pre-Cop 26

Per ciascuno dei 197 paesi, che fanno parte dell’UNFCCC, saranno selezionati due partecipanti. Si prevede la presenza di circa 400 giovani, nel rispetto di un’equa rappresentatività di genere, equilibrio geografico e inclusione sociale. Il governo italiano sosterrà le spese di viaggio e soggiorno.

Le prime due giornate di Youth4Climate: Driving Ambition saranno dedicate a gruppi di lavoro tematici, mentre il terzo giorno vedrà un confronto diretto tra i giovani delegati e i ministri partecipanti alla Conferenza preparatoria che si terrà nei due giorni successivi, sempre a Milano.

I risultati dell’incontro tra i giovani leader saranno raccolti in una Dichiarazione finale, che sarà illustrata e discussa alla Conferenza preparatoria e dunque recepita nel processo che condurrà alla Conferenza della Parti di Glasgow.

(Visited 29 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago