AttualitàClimaPolitica

Clima, Papa Francesco: “Dobbiamo pregare e agire per la nostra casa comune”

Condividi

Clima, Papa Francesco: “Dobbiamo pregare e agire per la nostra casa comune”. Nella Giornata mondiale di preghiera per la Cura del Creato, istituita dal Pontefice, arriva un appello congiunto insieme al Patriarca ecumenico Bartolomeo e all’arcivescovo di Canterbury Welby.

Clima, l’appello di Papa Francesco: “Dobbiamo pregare e agire per la nostra casa comune“. Nel corso della Giornata mondiale di preghiera per la Cura del Creato, istituita proprio dal Pontefice nel 2015, arriva un appello congiunto insieme al Patriarca ecumenico Bartolomeo e all’arcivescovo di Canterbury Welby.

Nei prossimi giorni, tra l’altro, è atteso il messaggio completo da parte dei tre leader religiosi cristiani proprio sul clima. Con la Giornata mondiale per la Cura del Creato, inizia il Tempo del Creato, che si concluderà il 4 ottobre, in occasione della festa di San Francesco d’Assisi. Il tema di quest’anno è ‘Una casa per tutti. Rinnovare l’oikos di Dio’.

Clima, Mattarella: “Rispettare gli Accordi di Parigi, la scelta è tra poter sopravvivere o non farcela”

Insieme coi fratelli e le sorelle di diverse confessioni cristiane preghiamo e operiamo per la nostra casa comune in questi tempi di grave crisi planetaria“, ha spiegato Papa Francesco al termine dell’udienza generale.

(Visited 38 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago