AttualitàClima

Clima, come i cambiamenti climatici influiranno sulle nostre vite

Condividi

I cambiamenti climatici stanno rivoluzionando il modo in cui viviamo ma la classe politica non sembra rendersene conto. Ecco nove cose che amiamo che potrebbero cambiare per sempre.

Ci sono moltissime storie su gli orrori creati dai cambiamenti climatici. Gli avvertimenti ci sono da decenni ma c’è ancora chi li nega, quindi è ora di prendere atto di come i cambiamenti climatici stiano colpendo le cose che amiamo:

Cambiamenti climatici, ecco perché stiamo perdendo la sfida

  • Viaggi: Spesso scegliamo la meta per le nostre vacanze in base al meteo. Purtroppo, i cambiamenti climatici stanno rendendo le mete turistiche sempre meno invitanti. Questo non riguarda solo la preoccupazione che una spiaggia possa essere inondata o la barriera corallina sbiancata. Ora dobbiamo preoccuparci perché “gli eventi metereologici sono ormai un rischio per i viaggiatori”. L’avvertimento riguarda tutti gli eventi che possono colpire i viaggiatori come i voli cancellati dagli uragani, dalle inondazioni e dalle tempeste di neve. Il viaggio potrebbe diventare un’avventura ma non di quelle divertenti.

  • Animali in via di estinzione: Ci sono sempre più animali che stanno scomparendo a causa dei cambiamenti climatici. L’ultimo esempio è la morte di migliaia di koala durante gli incendi in Australia. La cosa peggiore è che i governi non stanno facendo nulla per evitare che questo accada.

  • Storia e cultura a rischio: Venezia ha recentemente visto la peggiore inondazione dagli anni Sessanta e il sindaco ha dato la colpa ai cambiamenti climatici. Al di la di tutto, quello che abbiamo visto è una delle città europee più belle e uniche devastata davanti ai nostri occhi. Se il livello del mare aumentasse solamente di un metro, in Nord America sarebbero a rischio 13,000 siti archeologici. Il numero potrebbe arrivare a 30,000 in caso il livello di acqua aumentasse di 5 metri. L’UNESCO è preoccupato che i cambiamenti climatici possano mettere a rischio anche i siti sottomarini come le rovine e i relitti delle navi. Ad esempio, un aumento della salinità e delle acque calde comporterebbe un aumento della popolazione di vermi che consumano il legno delle navi marine.

  • Le piste sciistiche: Le temperature elevate hanno avuto un impatto negativa sull’industria sciistica sin dal 2001. In Australia è previsto un calo tale di nevicate entro il 2040 che neanche con la neve artificiale sarebbe possibile rimediare al danno.
  • Sport e attività all’aperto: Non saranno solo gli sport invernali a risentire delle temperature elevate. Un aumento delle temperature non permetterebbe di svolgere attività all’aperto in determinate parti del mondo e anche il semplice uscire di casa potrebbe essere un rischio per milioni di persone.

Bilancio Ue 2020, più fondi per la lotta ai cambiamenti climatici

  • Aumento del prezzo del caffe: A causa dei cambiamenti climatici il caffè potrebbe diventare più raro e costoso. Secondo un report del Climate Institute del 2016 la produzione di caffè potrebbe dimezzarsi nel 2050. Una data che potrebbe essere ottimistica considerando con quanta rapidità stanno aumentando gli effetti negativi dei cambiamenti climatici.

  • La salute dei familiari: Con il clima che cambia, la salute dei bambini e dei più anziani è a rischio a causa dell’aumento dell’inquinamento dell’aria, delle ondate di calore e altri fattori. Per questo motivo è incoraggiante vedere le azioni dei giovani in risposta alle azioni dei governi.

  • Casa dolce casa: I recenti incendi in Australia e in California hanno mostrato quanto possono essere dannosi gli effetti dei cambiamenti climatici. Centinaia di abitazioni sono già state distrutte in Australia e la stagione degli incendi non sembra finire. Gli incendi stanno diventando più frequenti e feroci e non è solo diventato difficile controllarli ma anche prevenirli. Gli incendi non sono l’unico pericolo per le nostre case. In tutto il globo sempre più abitazioni vengono distrutte da inondazioni e tempeste nate dai cambiamenti climatici.

  • Vino e produzioni agricole: Sempre meno acqua, la degradazione del suolo e le temperature elevate in questa stagione hanno portato ad effetti negativi per l’uva e i produttori di vini. L’unico fattore positivo è che la distruzione delle regioni in cui tradizionalmente viene prodotto il vino potrebbe portare allo sviluppo di nuove aree. Ma non c’è ragione di credere che queste aree verranno preservate a loro volta dai cambiamenti climatici.

Cambiamenti climatici, 40 miliardi di euro la stima dei rischi per le aziende

E’ facile essere tristi. Ma per cambiare la rotta c’è bisogno di essere folli, seguendo le parole del cantautore John Lydon “la rabbia è energia”. Per questo motivo si può usare questa lista come una motivazione per pensare, parlare ed agire. Quello che sta avvenendo è inevitabile se non vengono prese le azioni necessarie; il cambiamento sta distruggendo le cose che amiamo. E’ giunto il momento di fare un passo nella giusta direzione.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago