Territorio

Clima, invasione di tarantole giganti in California: “Colpa dei cambiamenti climatici”

Condividi

La California del Nord è invasa da un esercito di tarantole giganti in calore, che hanno continuato ad accoppiarsi a causa dell’estate infinita. Ma non tutto il male viene per nuocere.

Le alte temperature stanno rendendo la vita a San Francisco poco invitante. Se da una parte la società di servizi PG&E ha dovuto “attivare” blackout di ampia portata a Bay Area per scongiurare il divampare di incendi, ora un autunno insolitamente caldo sta attirando in città migliaia di tarantole in cerca di partner. E i residenti, così, potrebbero trovarsi a duellare nel cuore della notte con “ragni-lupo” in calore.

Il problema notturno “domestico” è relativo soprattutto agli esemplari femmina. Infatti, mentre i maschi si aggirano per le strade a qualsiasi ora del giorno in cerca “di un po’ di amore”, le tarantole femmine escono soprattutto di notte per poi rintanarsi nelle case abitate.

Un’altra differenza tra i due generi riguarda la longevità: mentre i maschi non superano i cinque anni di vita, le femmine possono sfiorare i trenta. Secondo il Wall Street Journal, i funzionari di San Francisco stanno avvertendo i residenti di essere alla ricerca di migliaia di ragni giganti. Ma, è bene ricordarlo, la tarantola americana non costituisce un pericolo per le persone. “Anzi, in realtà è il contrario”.

Gli animali sono più altruisti dell’uomo, ecco come funziona la cooperazione

Per quanto possano sembrare inquietanti, questi ragni aiutano l’uomo cibandosi di migliaia di insetti che ogni anno minacciano i raccolti. “Se i ragni scomparissero, affronteremmo la fame“, sottolinea Norman Platnick dell’American Museum of Natural History. “Questi animali sono i principali controllori degli insetti. Senza di loro, tutte le nostre colture sarebbero divorate dai parassiti”.

Le tarantole si cibano di rane, piccole lucertole e, appunto, insetti. Si tratta di ragni per lo più innocui per gli esseri umani. Infatti, se il loro morso può essere doloroso tanto quanto una puntura d’ape, il loro veleno è non è pericoloso.

Dl Clima, via libera del Consiglio dei Ministri. Tutte le novità

Dal Monte Diablo State Park della California del Nord – immensa distesa verde di 20mila acri dove si aggirano esemplari di tarantola in cerca di compagni – arrivano rassicurazioni per i cittadini. “Non c’è nulla da temere. Hollywood e i media hanno dipinto questi animali come esseri mostruosi. Da qui le persone hanno iniziato a considerarli come una minaccia“, si legge sul sito web del parco. “Tuttavia, nulla è più lontano dalla verità. Al contrario, si tratta di “giganti gentili” del mondo animale”.

Quindi, se vi capita di imbattervi in una tarantola mentre percorrete un sentiero o vi aggirate per casa, non uccidetela, si legge sul sito del parco. “Sappiate che, anche se può sembrare terrificante, sta facendo un buon lavoro”.

Cambiamenti climatici, 12 gli alimenti a rischio estinzione

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago