Attualità

Clima, Howey Ou è la giovane attivista che ha deciso di sfidare il suo paese

Condividi

L’unica ragazzina a partecipare allo sciopero per il clima in Cina è stata Howey Ou.  Ma di lei non si è parlato, non ha cercato notorietà ma ha seguito l’esempio di Greta in un paese come la Cina, tra i più inquinanti al mondo. Ecco la sua storia.

Howei Ou ha 16 anni e da sola, davanti al palazzo del governo di Guilin, con uno zainetto, pochi cartelli e nulla di più è stata l’unica ragazzina cinese ad aver partecipato il 24 maggio allo sciopero per il clima, proprio quello che ha coinvolto tantissime persone in tutto il mondo.

Greta Thunberg, andrà a New York in barca a vela: “L’aereo inquina troppo”

Per questo motivo possiamo definirla l’attivista più coraggiosa, in un paese dove una dichiarazione sbagliata potrebbe costare cara.

Italia – Cina. Costa: “Italia leader mondiale nelle tecnologie ambientali, Cina è partner importante

Titubante di fronte ai media – usa Twitter – non cerca pubblicità, ma dal 24 maggio, tutti i giorni, la studentessa liceale porta avanti la sua causa, sperando di coinvolgere altri coetanei.

Esattamente come Greta Thunberg in Svezia e poi in tutto il mondo, così Howey Ou, in Cina, dovrebbe essere l’esempio per tanti giovani ragazzi che vivono nel suo paese.

E se si pensa all’inquinamento prodotto dalla Cina è proprio qui che le masse dovrebbero scende in strada, per il loro futuro e quello del pianeta.

È questo quello che auspica la 16enne che non mollerà «finché il governo cinese non farà una chiara promessa e affronterà la sfida».

(Visited 65 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago