Territorio

Clima, Federica Gasbarro rappresenterà l’Italia al primo Summit dei giovani

Condividi

Al più grande raduno di giovani leader sul clima all’ONU che si terrà sabato 21 settembre a New York City, l’unica italiana presente sarà Federica Gasbarro, 24 anni, attivista e portavoce del movimento Fridays For Future Roma.

 

Secondo sciopero mondiale per il CLIMA – 24.05.19, IN STUDIO con  Federica Gasbarro LINK

Emergenza climatica, consegnate oltre 40mila firme raccolte con la petizione su Change.org

Federica Gasbarro, 24 anni, studentessa laureanda in Scienze Biologiche, rappresenterà l’Italia al primo Summit dei giovani sul clima organizzato dalle Nazioni Unite e sarà al fianco della giovane attivista svedese Greta Thunberg.

Questo evento storico rappresenta una piattaforma in cui i giovani leader che stanno guidando l’azione sul clima potranno mostrare le loro soluzioni alle Nazioni Unite e coinvolgere veramente i decisori politici su una questione che è decisiva per la loro epoca.

Clima, tornano in piazza gli attivisti di Fridays For Future

Oltre 7.000 giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni hanno presentato domanda per partecipare al Summit dei giovani sul clima.  Federica è una dei 100 giovani provenienti da tutto il mondo  ad essere stata selezionata per partecipare al Summit, dato il suo impegno nell’affrontare la crisi climatica e avendo dato prova di essere una leader nel presentare soluzioni innovative da applicare per  risolvere il problema dei cambiamenti climatici.

Il Summit dei giovani sul clima sarà caratterizzato da una giornata di programmazione che riunirà giovani attivisti, innovatori, imprenditori e “change-makers”, i quali si impegnano a combattere i cambiamenti climatici al ritmo e nella misura necessari per affrontare la sfida.

Clima, Howey Ou è la giovane attivista che ha deciso di sfidare il suo paese

 

Visualizza questo post su Instagram

 

FUNNY MOMENTS 😅

Un post condiviso da Federica Gasbarro (@federica_gasbarro) in data:

Clima, sciopero globale in tutte le piazze italiane. Roma, Milano, Bologna, Bari. VIDEO

Federica Gasbarro, lieta di essere stata selezionata per rappresentare il suo paese al Summit dei giovani  sul clima, ha commentato: “Perché andiamo alla ricerca di nuovi pianeti in cui vivere quando abbiamo questo? Voi lascereste mai morire vostra madre? Io no. Anche se la situazione è molto complessa bisogna essere visionari e non sognatori. Possiamo farcela. Ai miei figli non voglio dire di essere rimasta in silenzio quando qualcosa poteva essere fatto.”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

PERCHÈ dobbiamo essere noi ragazzi a portare un TALE PESO quando l’unica cosa di cui dovremmo preoccuparci sono lo studio e i nostri sogni?!. Stiamo affrontando situazioni di vario genere e rischi che sono troppo più grandi di noi. È vero che:”Roma non è stata costruita in un giorno” e che per mettere tutti d’accordo ci vuole tempo, soprattutto quando ci sono di mezzo questioni economiche… ma il problema è che vedo ancora cittadini adulti non curanti delle proprie azioni e che fanno sorrisetti sarcastici quando si parla di ambiente o quando ci vedono in piazza a manifestare. Vedo disillusione e voglia di non lottare perché: “tanto cosa vuoi che cambi”. Invece NO, le cose POSSONO CAMBIARE ECCOME. Se oggi siamo a questo punto è proprio perché si è sempre pensato in modo passivo e mai attivo. RICORDIAMOCI che è un nostro DIRITTO e DOVERE vivere in un ambiente sano. Del resto abitate in case pulite e non vi verrebbe mai in mente di riempirle di immondizia, no?! Allora perché non trattare il nostro pianeta allo stesso modo?. Federica.

Un post condiviso da Federica Gasbarro (@federica_gasbarro) in data:

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago