AttualitàClima

Clima, Biden firmerà il rientro degli USA nell’accordo di Parigi all’Inauguration Day

Condividi

“Gli Stati Uniti rientreranno negli accordi di Parigi fin dal primo giorno del mio insediamento”. II prossimo 20 gennaio Joe Biden giurerà come nuovo presidente degli Stati Uniti.

Durante un summit virtuale per celebrare i cinque anni dal patto globale per contrastare il global warming, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha assicurato che “lavorerò subito con tutti e riunirò i leader delle maggiori economie nei primi cento giorni del mio mandato”. L’evento – organizzato da Italia, Francia, Gran Bretagna, Cile e Nazioni Unite – ha visto la partecipazione in remoto di 70 Paesi.

Non era presente il presidente Donald Trump. Il prossimo 20 gennaio, Joe Bidengiurerà come nuovo presidente degli Stati Uniti e firmerà una serie di ordini esecutivi per segnare una chiusura con l’Amministrazione Trump.

Cambiamento climatico, arriva il film Disney sulle Isole Svalbard

Sono circa dieci i decreti che verranno immediatamente varati da Biden, tra questi: il ritorno degli Stati Uniti nell’accordo di Parigi sulla lotta ai cambiamenti climatici, lo stop al divieto di ingresso negli Usa da alcuni Paesi musulmani ed il rientro degli Usa nel programma che permette di riunire le famiglie di immigrati separate al confine col Messico.

Tra le disposizioni sul fronte della lotta alla pandemia l’obbligo di indossare la mascherina nelle proprietà federali e nei viaggi tra stato e stato degli Usa.

Previsto anche lo stop agli sfratti e lo slittamento dei pagamenti dei prestiti contratti dagli studenti universitari.

Sono “crisi che richiedono da subito un’azione coerente” ha anticipato il futuro capo di gabinetto di Biden, Ron Klain.

Con la Brexit il Regno Unito esporterà i rifiuti nei paesi più poveri

Questi ordini esecutivi, affiancheranno il ricco pacchetto di aiuti e stimoli all’economia da 1900 miliardi che il Congresso deve approvare.

A pesare però, saranno soprattutto le parole che Biden pronuncerà davanti al National Mall – eccezionalmente vuoto e incredibilmente blindato.

Un discorso che dovrà rassicurare gli americani, invocare la riunificazione della nazione e gettare le basi per ricostruire un Paese duramente colpito dalla Pandemia da Covid-19.

 

(Visited 29 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago