Clima

Clima, aumento delle temperature, futuro senza neve: addio alla stagione sciistica

Condividi

L’aumento delle temperature sta avendo un impatto sui resort invernali, che dovranno trovare una soluzione per adattarsi ad un futuro senza neve.

Questo inverno in Francia è stato il più mite degli ultimi anni e il resort sciistico di Le Mourtis sui monti Pirenei ne sta pagando le conseguenze. “Non c’è la neve” ha commentato Frederic Foltran mentre si preparava per andare sulle piste senza scii ma con uno scooter a due ruote fatto apposta per sfrecciare sui prati.

Clima, il caldo scioglie la neve e la Finlandia dice addio allo sci di fondo

L’assenza di neve ha costretto il resort a chiudere le piste a metà stagione mentre gli albergatori e i ristoratori stanno facendo i conti con i pochi turisti rimasti o con quelli che vengono con altri propositi come il trekking.Le temperature hanno superato i 10°C nella giornata di lunedì ma non si tratta solamente di una cattiva annata: con gli scienziati che hanno predetto un aumento a lungo termine delle temperature, le persone che vivono grazie agli sport invernali dovranno iniziare a pensare ad un futuro con molta meno neve. “Lo scii? Nessuno può garantirlo ad oggi” ha spiegato François Gillaizeau, manager del Tuc de l’Etang, un albergo che noleggia attrezzatura sciistica “senza neve dobbiamo pensare a qualcos’altro”.

Clima, come i cambiamenti climatici influiranno sulle nostre vite

Gli scooter da discesa, noleggiabili nel negozio di Gillaizeau, possono essere un’alternativa per il futuro. Sono stati creati per adattarsi alla neve ma in alternativa possono essere dotati di ruote come quelle delle biciclette che permettono la discesa. Intanto, le file per noleggiare gli scarponi, gli scii e il resto dell’attrezzatura sono molto ridotte. Gillaizeau ha spiegato di aver dovuto ridurre le ore dello staff e si aspetta che le entrate della stagione siano più basse del 10-15% rispetto agli altri anni.

L’ultima volta che la Francia ha avuto un inverno del genere è stato nel 1900 secondo Christelle Robert del servizio meteorologico. Robert sostiene che quello che sta avvenendo quest’anno, con un inverno più mite e minori nevicate, sia in linea col riscaldamento globale. Se il trend dovesse continuare, i resort sciistici entro i 1600 metri di altezza dovranno fare i conti con temperature talmente calde che perfino la neve artificiale sarebbe inutile. Alcuni resort sui Pirenei hanno avuto nevicate decenti questa settimana ma il resort Mourtis, che si trova a 1350 metri, è tra le vittime dell’aumento delle temperature

Clima, l’aumento delle temperature farà scomparire gli sport invernali

E’ il secondo anno di fila in cui non c’è neve” ha commentato Laurent Morel, un turista proveniente da Tolosama amiamo la montagna quindi veniamo in ogni caso”.

(Visited 127 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago