Breaking News

CLIMA, PAPA: “NON POSSIAMO PERDERE TEMPO, GLI STATI ONORINO ACCORDI DI PARIGI”

Condividi

Clima Papa Francesco. Non possiamo perdere tempo” nella difesa dell’ambiente, in particolare per quanto riguarda i cambiamenti climatici e “tutti i governi dovrebbero sforzarsi di onorare gli impegni assunti a Parigi”.

A dirlo è Papa Francesco, rivolgendosi in Vaticano ai partecipanti della Conferenza Internazionale “Saving our Common Home and the Future of Life on Earth” nel terzo anniversario dell’Enciclica “Laudato si'”. Papa Francesco chiama poi in causa le istituzioni finanziarie che – dice – “hanno un importante ruolo da giocare, come parte sia del problema sia della sua soluzione”, ed è quindi “necessario uno spostamento del paradigma finanziario al fine di promuovere lo sviluppo umano integrale”.

Il Vertice COP24, in programma a Katowice in Polonia per il prossimo dicembre “può essere una pietra miliare nel cammino tracciato dall’Accordo di Parigi del 2015” – ha spiegato il Papa, auspicando che altri eventi, come il Summit sull’azione globale per il clima che si terrà dal 12 al 14 settembre prossimo a San Francisco “offrano risposte adeguate”.

“L’attenuazione degli effetti dell’attuale squilibrio dipende da ciò che facciamo ora” – ha esortato Francesco, sottolineando con realismo che “l’umanità ha le conoscenze e i mezzi per collaborare a tale scopo”.

Per Papa Francesco, “le Organizzazioni internazionali, come ad esempio il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale, possono favorire riforme efficaci per uno sviluppo più inclusivo e sostenibile”.

La speranza, è quella già enunciata anche da Benedetto XVI nell’enciclica Caritas in veritate e cioè che “la finanza ritorni ad essere uno strumento finalizzato alla miglior produzione di ricchezza e allo sviluppo”.

Francesco, precisa però, che “tutte queste azioni presuppongono una trasformazione a un livello più profondo. Un cambiamento dei cuori, delle coscienze”.

Infine, un ruolo chiave – afferma Papa Francesco – lo hanno anche le religioni e le Chiese in particolare, ricordando l’istituzione della Giornata di Preghiera per il Creato e le diverse iniziative della Chiesa Ortodossa.

(Visited 87 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago