clima allarme wmo

“Sale al 50% la probabilità che la Terra raggiunga la soglia critica di +1,5°C”, avverte l’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo).

Clima, l’allarme dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo): aumenta al 50% la probabilità che la Terra, entro il 2026, raggiunga la soglia critica di +1,5°C di temperatura rispetto ai livelli preindustriali. E, come se non bastasse, arriva addirittura al 93% la probabilità che entro il 2026 si verifichi l’anno più caldo di sempre, anche più del 2016. I meteorologi dell’Onu sono arrivati a queste conclusioni sulla base dell’aggiornamento climatico globale e decennale.

Secondo gli esperti del Wmo, anche la temperatura media dei prossimi cinque anni sarà superiore a quella dell’ultimo quinquennio. L’unico modo di frenare questa tendenza è tagliando drasticamente le emissioni di gas serra. “Il dato di 1,5°C indica il punto in cui l’impatto climatico diventerà sempre più dannoso per le persone e per il Pianeta” – spiega Petteri Taalas, segretario generale del Wmo – “Finché continueremo a emettere gas serra, le temperature continueranno a salire, gli oceani a diventare più caldi e più acidi, i ghiacciai a sciogliersi, il livello del mare a salire e il clima diventerà sempre più estremo. Il riscaldamento dell’Artico è elevato in modo sproporzionato e riguarda tutti noi“.

Lo stesso allarme viene condiviso anche da Leon Hermanson, del Met Office, tra gli autori del rapporto: “Un solo anno di superamento della soglia di 1,5°C rivela che ci stiamo avvicinando sempre di più a una situazione in cui il superamento potrebbe durare per un periodo prolungato“.

Articolo precedenteBandiera Blu 2022, le migliori spiagge d’Italia
Articolo successivoIl giro dell’Elba a nuoto contro l’inquinamento marino, il piano di Giorgio Riva