Breaking News

A CHRISTMAS ISLAND LO SPETTACOLO DI MILIONI DI GRANCHI ROSSI VERSO L’OCEANO

Condividi

Roma. È Natale e il paradiso tropicale di Christmas Island si colora di mille fiumi di rosso sgargiante. Milioni e milioni di granchi rossi proprio in questi giorni stanno migrando dalle foreste pluviali tropicali dell’entroterra verso le spiagge dell’isola per la deposizione delle uova.

Una distesa rossa di piccoli crostacei che si muove velocemente per accaparrarsi il posto più adatto a permettere la nascita della nuova vita. Appartengono alla specie dei Gecarcoidea natalis, in piena fase riproduttiva proprio nei giorni che precedono il Natale e che può durare dalle tre alle sei settimane, in sincronia con le fasi lunari.
In occasione delle feste natalizie, questi granchi si muovono e raggiungono l’oceano Indiano, in una corsa che finisce per durare oltre una settimana. Nelle spiagge dell’isola tropicale, spetta ai maschi della specie scavare le tane per l’accoppiamento, per poi rientrare nell’entroterra. Lasciano sulle spiagge le femmine, che dovranno deporre le uova e covarle per le successive due settimane.

Il momento decisivo arriva quando i piccoli granchi sono pronti per il tuffo nell’oceano. Le uova vengono così sparse lungo l’intera scogliera per poi essere trasportate in acqua dall’alta marea, dove si schiuderanno. Lo sviluppo pieno dei piccoli si raggiunge già dopo un solo mese dalla nascita e da qui inizia già il loro percorso inverso verso la foresta pluviale.

L’isola dove ogni anno si assiste a questa magia in rosso è Christmas Island, nell’Oceano Indiano, parte politicamente dell’Australia ma più vicina all’Indonesia. Il territorio è stato dichiarato per il 65% area protetta e questo proprio grazie a questi piccoli granchi, che ogni anno portano così il Natale nell’isola, con l’obiettivo di non distruggerne l’habitat.

Ma non è finita qui.

Proprio per permettere ai granchi di portare a termine la propria stagione riproduttiva, molte strade dell’isola vengono chiuse e alcune zone addirittura recintate.
I piccoli animali diventano protagonisti e così al loro passaggio quasi tutta l’isola si ferma. Anche solo per ammirare quella bellezza che solo la natura sa offrire.

https://twitter.com/Google/status/938847597657251842

(Visited 289 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago