Clima

Chi è Anna Hursey, la 14enne arruolata da Biden nella lotta per il clima

Condividi

La giovane campionessa di ping pong Anna Huresey è stata chiamata dal presidente Usa, Joe Biden, per prender parte alla battaglia contro i cambiamenti climatici. Oltre ad essere un prodigio nello sport, Anna è anche in prima linea come attivista ambientale. 

Anna Hursey, 14 anni e campionessa del ping pong, è stata chiamata dall’ambasciata degli Stati Uniti per aiutare il presidente Joe Biden ad affrontare insieme la lotta per il cambiamento climatico.

Come riuscirà Biden a ribaltare la politica sull’ambiente di Trump?

Già data come vincitrice ai prossimi Giochi del Commonwealth previsti per il 2022 a Birmingham e anche alle Olimpiadi estive di Parigi previste per il 2024, Anna oltre ad una sportiva è anche una giovane attivista per l’ambiente.

Il 22 aprile sarà il giorno della Terra, l’Earth Day, e il team di Biden sta organizzando da tempo con numerose iniziative. La giovane campionessa è stata chiamata a prender parte alla campagna ambientalista che, dai primi giorni del suo mandato, il presidente Usa sta portando avanti. E’ di pochi giorni fa la notizia del rientro ufficiale degli Stati Uniti nell’Accordo di Parigi

Clima, Biden annuncia un summit in occasione della “Giornata della Terra”

Chi è Anna Huresy

Anna Hursey è nata il 22 giugno 2006 ed è una giocatrice di tennis da tavolo gallese. Hursey ha gareggiato ai Giochi del Commonwealth del 2018 a Gold Coast , in Australia. E’ nata a Carmarthen, nel Galles, e ha frequentato la Cardiff High School, ed ha iniziato a giocare a ping pong dall’età di cinque anni.  Nel 2019 Hursey si è trasferita a Tianjin, in Cina, per iniziare a dedicarsi al suo sport a tempo pieno.
Nel 2017 Hursey ha gareggiato per il Galles in una partita di qualificazione al campionato europeo contro il Kosovo. Si ritiene che sia la persona più giovane a rappresentare il Galles a livello senior in qualsiasi sport.

(Visited 46 times, 3 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago