Italpress

Caso tamponi, 7 mesi di inibizione a Lotito e ammenda alla Lazio

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – Sette mesi di inibizione al presidente della Lazio Claudio Lotito, 12 ai medici Ivo Pulcini e Fabio Rodia e un’ammenda di 150 mila euro al club. Queste le decisioni del Tribunale Federale Nazionale nel procedimento sportivo di primo grado a carico della società biancoceleste deferita per la violazione delle norme federali e la mancata osservanza dei protocolli sanitari vigenti. La sezione disciplinare del TFN, presieduta da Cesare Mastrocola e composta da Amedeo Citarella, Gaia Golia, Pierpaolo Grasso, Valentina Ramella e dal rappresentante Aia Paolo Fabricatore, ha dunque accolto solo in parte le richieste della procura della Federcalcio, che aveva chiesto duecentomila euro di ammenda per la Lazio, 13 mesi di inibizione per Claudio Lotito e 16 mesi a testa per i due medici. La società biancoceleste “a seguito del pronunciamento della sentenza di primo grado della giustizia sportiva, che prevede sette mesi di inibizione per il presidente, 12 mesi per i medici sociali e 150 mila euro di multa per la società, comunica che impugnerà in appello queste decisioni”.
(ITALPRESS).

(Visited 13 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago