Casanova Opera Pop, al Teatro Lyrick di Assisi arriva il musical di Red Canzian

Sold out per l’opera di Red Canzian dedicata a Giacomo Casanova che andrà in scena mercoledì 25 gennaio ad Assisi (Pg)

 

È sold out Casanova Opera Pop, musical di Red Canzian in scena al Teatro Lyrick di Assisi, in provincia di Perugia, mercoledì 25 gennaio alle 21.15.

Il maestoso spettacolo in due atti è tratto dal bestseller di Matteo Strukul ‘Giacomo Casanova – la sonata dei cuori infranti’, romanzo di ambientazione storica tradotto in oltre dieci lingue.
Rispetto alle anteprime la messa in scena è leggermente ma, evidentemente, rivista.

‘Casanova Opera Pop’ ha infatti potuto godere di una minuziosa e proficua messa a punto, fatta dal team italiano che ne ha curato il concept fin dal primo momento, insieme a un nome sostanzioso come quello di Nick Grace, produttore e distributore di tutti i più grandi successi internazionali come ‘Mamma Mia!’, ‘Cats’, ‘Blue Man Group’, ‘Walking With Dinosaurs’, ‘Tina’, tanto per citarne alcuni.

L’obiettivo era quello di rendere lo show ancora più appassionante e dotarlo di quell’apertura internazionale che lo stesso Canzian ha immaginato fin dal primo istante.

Il commento di Red Canzian: “Mi commuove e mi inorgoglisce l’energia e l’amore che ogni sera gli spettatori ci rovesciano addosso a teatro.”

“Un calore fatto di applausi scroscianti per lo spettacolo e i performer in scenaha aggiuntoun apprezzamento totale e quasi stupito per il nostro lavoro e un entusiasmo straordinario per noi e questa opera italiana, che per il riscontro che riceviamo prelude a un futuro luminoso anche al di fuori del nostro Paese.
Nei tanti luoghi dove la città di Venezia e il personaggio di Casanova sono simboli riconosciuti di un’Italia bella e di valore.

“In questo tour – ha concluso Canzianho deciso di godermi ogni replica dalla platea, ho sofferto troppo nel non poter assistere alle anteprime all’inizio del 2022”.

In scena

Lo spettacolo racconta Giacomo Casanova in un’età intorno ai 35 anni, al rientro dall’esilio e strenuo difensore di Venezia dai giochi di potere che la vorrebbero venduta allo straniero.

Nelle due ore di spettacolo 21 straordinari performer sul palco: 11 cantanti attori e 10 ballerini acrobati.

Ci sono oltre 30 cambi scena che Canzian ha realizzato personalmente, attraverso un allestimento scenico immersivo, fatto di fotografie scattate nella Venezia deserta durante la pandemia e trattate al computer in modo da restituire ambientazioni della città e dei suoi luoghi di un iperrealismo spiazzante, capace di trasportare gli spettatori dentro i luoghi di una Venezia settecentesca.

Il cast

Giacomo Casanova è interpretato da Gian Marco Schiaretti, uno dei talenti più puri cresciuti in Italia e di successo all’estero (già protagonista di ‘Evita’ nel West End, ‘Tarzan’ della Disney in Germania, ‘Moulin Rouge’ a Colonia, ‘Don Juan’ e ‘Notre-Dame’ nei tour internazionali in Asia e America).

Accanto a lui, nella parte dell’incantevole e volitiva Francesca Erizzo, destinata a conquistarne il cuore, la giovane e affermata Angelica Cinquantini, volto familiare della fiction televisiva.

Nel cast anche Pietro Garzoni, Manuela Zanier, Paolo Barillari, Jacopo Sarno; Roberto Colombo, Gianluca Cavagna, Francesca Innocenti, Rosita Denti e Chiara Famiglietti.

Sul palco anche un corpo di ballo di 10 danzatori: Mirko Aiello, Cassandra Bianco, Alberto Chianello, Eleonora Dominici, Federica Esaminato, Mattia Fazioli, Filomena Fusco, Raffaele Guarino, Vittoria Markov e Olaf Olguin.

‘Casanova Opera Pop’ è prodotto da Blu Notte, ovvero dallo stesso Red Canzian, che in questo ruolo segue la direzione artistica, e da sua moglie Beatrix Niederwieser, che dello spettacolo segue tutti gli aspetti operativi, avvalendosi della collaborazione di Retropalco alla produzione esecutiva.

La regia originale è di Emanuele Gamba.

‘Casanova Opera Pop’ gode del patrocinio gratuito del Ministero della Cultura e della Città di Venezia.

Lo spettacolo, infatti, è stato investito dalla Fondazione Venezia1600 di un ruolo primario nell’ambito delle attività legate all’anniversario dei 1600 anni dalla nascita della città.

Articolo precedenteCarnevale Civita Castellana 2023, tutti gli eventi in programma
Articolo successivoEnergia, l’Italia punta su Algeria per diventare hub energetico