AttualitàEventi

A lezione di web, fino al 18 aprile il Cnr ospita i cartoni del ‘Professor Itti’

Condividi

Cartoni. A partire dal 28 marzo fino al 18 aprile i canali social (You Tube e Facebook) del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, ospiteranno i cartoni animati del ‘professor Itti” e ogni sabato sarà trasmessa la seria ‘Navighiamo sicuri con il Prof.Itti” della ludoteca di Registro.it, progetto nato per diffondere la cultura di internet ai più giovani e nativi digitali.

“L’idea di questa serie animata – spiega il Cnr – la si deve al Registro.it, che ha sede presso l’Istituto di informatica e telematica dell’area della ricerca di Pisa, che assegna e gestisce da oltre trent’anni anni i domini a targa italiana. Nella serie si affrontano tematiche legate alla
sicurezza informatica e navigazione sicura sul web. Seguendo le avventure dei protagonisti Marco, Sofia e il Prof.Itti’, i bambini riflettono sui rischi e sui comportamenti corretti per superarli”.

Covid-19, #laculturaincasaKIDS: attività e appuntamenti digital per bambini

#Iorestoacasa, Legambiente pubblica video tutorial sul riciclo artistico

“In questo momento emergenziale e di doverosa permanenza a casa, spiega Marco Conti, Responsabile del Registro.it, “si può cogliere l’opportunità di insegnare l’uso consapevole di internet ai più piccoli; il tutto divertendosi”.

Legambiente lancia il progetto ECCO, tre attività da fare a casa che fanno bene al pianeta

Il primo episodio dedicato ai social network è stato trasmesso il 28 marzo e a seguire ogni sabato fino al 18 aprile gli altri appuntamenti visibili ai link:

www.youtube.com/channel/UCK9RXmjvOiVe_eUPklBVJ6w

www.facebook.com/comunicazioneCNR-568598400253350/

(Visited 17 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago