Salute

Carrefour, ritirati dalla vendita lotti di bottiglie di latte: conterrebbero pezzi di plastica

Condividi

Ritirati dalla vendita diversi lotti di bottiglie di latte a marchio Carrefour: conterrebbero pezzi di plastica, come rivela il sito oulah.fr, specializzato in richiami di prodotti.

Il marchio Carrefour ha appena ritirato dalla vendita diversi lotti di bottiglie di latte. Quest’ultimo conterrebbe effettivamente pezzi di plastica, rivela il sito oulah.fr, specializzato in richiami di prodotti. Pertanto, agli acquirenti viene chiesto di non consumare questi prodotti e di distruggerli o riportarli al negozio.

Uva bianca, il lato oscuro svelato dal test de Il Salvagente

I prodotti interessati sono:

  • Latte proveniente dalla campagna della Francia centrale semi-scremato UHT sterilizzato, in bottiglia da 1L, marchio Carrefour Codice a barre della bottiglia da 1L: 3.560.071.013.455 Codice a barre della confezione da sei bottiglie: 3.560.071.013.479 Timbro sanitario : FR 23-013-003 CE Da consumarsi preferibilmente entro il 29 agosto 2020 Numero lotto: 20 092 ZY;
  • Latte di montagna semi-scremato sterilizzato UHT, in bottiglia da 1L, marchio Carrefour Codice a barre per bottiglia da 1L: 3.270 190 204 374 Codice a barre per confezione da sei bottiglie: 3.270 190.430.049 Timbro sanitario: FR 23-013 -003 CE Da consumarsi preferibilmente entro: 29 agosto 2020 e 30 agosto 2020 Numero lotto: 20 092 ZY e 20 093 ZY.
(Visited 10 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago