Breaking News

CAPODANNO A NAPOLI, TUTTI GLI EVENTI GRATUITI. INFO E PREZZI

Condividi

Roma. Avete scelto Napoli per brindare al 2018 ma ancora non sapete cosa fare? Niente paura. Nella città partenopea sono molti gli eventi a cui si può partecipare nella notte più popolata dell’anno. E per di più, gratis.

Si parte da Piazza del Plebiscito, nel cuore del capoluogo campano, per una notte di San Silvestro all’insegna della musica e del divertimento. Napoletani e turisti da ogni parte d’Italia e del mondo si riuniranno nella principale piazza di Napoli, sotto il palco multidirezionale montato appositamente per accompagnare la grande festa che saluterà il 2017 e darà il benvenuto all’anno nuovo. Una struttura creata per raggiungere tutti gli spettatori, con due maxi schermi, su cui si esibiranno artisti come James Senese, Massimo e Valerio Jovine dei 99 posse, il rapper ‘Nto e tanti altri, a partire dalle 20.30 fino al tanto atteso conto alla rovescia.

E sarà sempre la musica la protagonista del Capodanno sul Lungomare napoletano. Scattata la mezzanotte, il ritmo si farà più forte con la discoteca su quattro palchi che inviterà ad aprire le danze tutti coloro che si saranno riversati tra Via Partenope, Via Caracciolo e Piazza della Vittoria. Un mix di rock, latino americano fino ai suoni più commerciali, aspettando l’alba del nuovo anno su una delle coste più belle d’Italia.

E per gli amanti degli anni 80-90, la festa si sposta nel quartiere napoletano di Borgo Marinari dove la musica revival farà da sottofondo per tutta la notte.

Ogni palco del Lungomare suonerà un genere diverso per accontentare tutti. Techno per la Rotonda Diaz, animazione e musica live per Piazza Vittoria e ritmo latino americano per via Partenope.

Ciliegina sulla torta, i fuochi d’artificio da Castel dell’Ovo che coloreranno il cielo di Napoli a partire dall’1.30.

Per chi non vuole restare all’aperto, può scegliere il teatro. La città mette a disposizione numerosi spettacoli teatrali per dare un saluto alternativo all’anno nuovo. Primo tra questi, quello del Teatro Bellini mette in scena anche quest’anno “Dignità autonome di prostituzione”, lo spettacolo che scardina le convenzioni teatrali classiche. Un’esperienza inusuale per uno show in cui gli spettatori diventano i veri protagonisti della scena. Dopo lo spettacolo, si ballerà fino all’alba. Per info e prezzi: http://www.teatrobellini.it/spettacoli/104/dignit-autonome-di-prostituzione

Oppure si può scegliere di passare la notte nella magica atmosfera dell’Arena di Bagnoli, in un set cinematografico appositamente allestito per vivere un capodanno da film. O meglio, dentro ad un film. Il risultato finale sarà un cortometraggio realizzato nel pieno della serata, che racchiuderà i momenti più belli. Per info e prezzi, visita la pagina facebook https://www.facebook.com/events/2047641262148361/

Tante anche le discoteche pronte ad accogliere i più e i meno giovani nella notte di Capodanno, tra fuochi d’artificio in terrazza, karaoke e disco music per lasciare da parte i pensieri e godersi la prima notte del 2018.

Nota negativa, attenzione ai mezzi. Metropolitana, bus e funicolare resteranno spente per l’intera notte del 31 e saranno in funzione sono per la prima metà del 1 gennaio. A napoletani e turisti toccherà farsela a piedi. Le strade di Napoli vedranno passare i bus solo per mezza giornata, mentre le ultime corse della Linea 1 partiranno alle 19.20 da Piscinola e alle 19.54 da Garibaldi. Stop alle funicolari alle 19.40. Eav e Ctp per salvare il salvabile, hanno messo a disposizione navette bus notturne che collegheranno le periferie con il Plebiscito e il Lungomare. La circolazione dei taxi tornerà libera alle 6 della mattinata del 1 gennaio, con un’ora di anticipo. Aperti i parcheggi di Brin e Colli Aminei, mentre per Cumana e Metrocampania i cancelli chiuderanno alle 20.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago