Attualità

CANONE RAI, ANCORA POCHE ORE PER NON PAGARE IL 2018. TUTTE LE INFORMAZIONI

Condividi

Canone Rai. Ancora pochi giorni per chiedere l’esonero dal canone Rai. I cittadini intestatari di un’utenza elettrica ma che non posseggono un apparecchio televisivo devono inviare (per posta, di persona o online) all’Agenzia delle entrate il modulo apposito entro il 31 gennaio 2018  per ottenere l’esonero dal pagamento del canone in bolletta per l’intero anno. Tutte le informazioni.

Ultimi giorni disponibili per chiedere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai.  Il 31 gennaio è il termine ultimo per presentare la dichiarazione di non possesso dell’apparecchio televisivo. Chi intende fare domanda di esenzione si impegna a dichiarare che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica a loro intestata è presente un apparecchio tv sia proprio che di un componente della loro famiglia anagrafica. Chi pur non avendo una tv non presenta la dichiarazione di non possesso si vedrà addebitare l’importo in bolletta. Nel 2018 la quota da pagare è pari a 90 euro, in 5 rate bimestrali.

Il canone è dovuto da chiunque possiede un apparecchio televisivo ovvero, come chiarisce il Ministero dello sviluppo economico,  un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, direttamente o tramite decoder o sintonizzatore. Quindi, non chi possiede computer, smartphone, tablet, privi del sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare.

La dichiarazione presentata entro il 31 gennaio ha effetto per il canone dovuto per l’intero anno di riferimento, quando si ha un’utenza elettrica attiva ma non si possiede la tv.

Anche i cittadini con più di 75 anni, sono esonerati dal pagamento dell’abbonamento tv in bolletta elettrica. Tale esenzione, è riconosciuta ai contribuenti con reddito inferiore a 6.713,98 euro.

Per inviare il modulo compilato, si può usare il sito delle Entrate dopo essersi registrati oppure optare per una raccomandata dentro cui inserire la copia di un documento d’identità valido. L’indirizzo è Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino. La terza opzione è la posta elettronica certificata, firmata digitalmente, inviando il tutto a cp22.sat@postacertificata.rai.it .

Tutte le istruzioni: Agenzia delle entrate istruzioni canone RAI

Altre informazioni sul sito: Canone RAI

Modello per esenzione canone rai: Modello esenzione Canone

Per chi non rispetta la scadenza di fine mese c’è comunque la possibilità di evitare il pagamento del secondo semestre dell’anno, inviato l’autocertificazione dal 1° febbraio al 30 giugno, risparmiando così 45 euro.  Chi attiva, invece, una nuova utenza elettrica per la prima volta nel corso dell’anno ma non acquista il televisore, non deve rispettare le scadenze semestrali e ha diritto all’esonero dal canone fin da subito. Basta p presentare la dichiarazione di non possesso entro la fine del mese successivo alla data di attivazione della fornitura stessa.

 

 

(Visited 145 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago