Riciclo e RifiutiTerritorio

Arriva la prima cannuccia plastic free prodotta in Italia

Condividi

Fatta di mais, biodegradabile, amica dell’ambiente: è la prima ecocannuccia plastic –free in Italia introdotta da Dolfin Spa, storica azienda dolciaria siciliana, da oltre 100 anni della famiglia Finocchiaro di Giarre.  Dopo la disposizioni Ue che prevede  dal 2021 la messa al bando di stoviglie in plastica monous, comprese le cannucce, un’altra azienda che sceglie di anticipare le direttive per contrastare una delle più grandi emergenze ambientali dei nostri tempi.

Una cannuccia di plastica si usa per 20 minuti mentre per smaltirla occorrono 500 anni, come rivela l’associazione Marevivo. Esistono alternative con zero impatto sull’ambiente, dalle cannucce biodegradabili o compostabili, oppure cannucce riutilizzabili di vetro, acciaio e bamboo, o ancora idee come cannucce ricavate dalla pasta.

#NOSTRAWNOVEMBER, il mese per dire NO alle cannucce di plastica. Partecipa anche tu:Tagga sotto il post uno o più…

Pubblicato da Marevivo Onlus su Sabato 3 novembre 2018

Stop alle cannucce, Marevivo lancia la campagna per ridurre l’uso della plastica monouso

Cannucce di pasta, le alternative possibili alla plastica

In anticipo sulle disposizione Ue che prevede dal 2021 la messa al bando di stoviglie in plastica monouso insieme a cannucce e cotton fioc, Dolfin Spa, storica azienda dolciaria siciliana, da oltre 100 anni della famiglia Finocchiaro di Giarre, ha deciso di adeguarsi subito alla normativa europea ‘plastic free’ eliminando le cannucce di plastica da uno dei suoi prodotti di punta. “Sono le prime in assoluto nel mercato italiano – afferma il presidente Santi Finocchiaro – e sono la riposta ambientale. La plastica rappresenta oltre il 70% dei rifiuti galleggianti, compresi 21 milioni di cannucce. Inoltre i bambini dopo averle utilizzate per bere il latte, con un gesto virtuoso, impareranno a smaltirle nell’umido”.  Sono trasparenti con all’interno microsfere di zucchero di vari gusti per insaporire il latte facendo di un pasto un momento di gioco.

Plastica, arriva in Sicilia la prima scuola plastic-free

Potato plastic, una nuova soluzione alla plastica monouso

Secondo uno studio dello Strawless Ocean Movement, nel 71% degli uccelli marini e nel 30% delle tartarughe è stata trovata plastica nello stomaco.  Negli Stati Uniti consumano 500 milioni di cannucce usa e getta ogni giorno (dati della Plastic Pollution Coalition). Un dato davvero allarmante. Basta pensare a quante cannucce vengono impiegate in pub o in un bar per servire un cocktail. Basterebbe utilizzare una cannuccia ecologica in carta, vetro, acciaio o bambù.

Tartarughe Caretta caretta ingeriscono plastica. L’allarme continua lungo le nostre coste

Potato plastic, una nuova soluzione alla plastica monouso

Le cannucce comuni sono realizzate in materiali non riciclabili e la maggior parte sono fatte di polipropilene, plastica di bassa qualità che viene usato anche per i contenitori di yogurt e vaschette.  Già nel Regno Unito tantissime catene di pub, bar e ristoranti hanno rinunciato alla cannucce tradizionali in plastica preferendo quelle ecologiche.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago