CANAPA MUNDI, GRANDE SUCCESSO PER LA QUARTA EDIZIONE DEDICATA ALLA PIANTA DAI MILLE USI

Canapa Mundi. Si è conclusa al Palacavicchi di Roma la quarta edizione di Canapa Mundi, la fiera internazionale della canapa, una pianta dalle mille proprietà ed usi: dal settore alimentare a quello della bio edilizia, da quello della cosmesi e dell’abbigliamento a quello delle bio-plastiche.

Tantissime le novità di quest’anno: un nuovo padiglione di 9.000 m², 150 stand, show-cooking che hanno presentato l’alta cucina a base di canapa.  Tra i mille utilizzi della canapa che non ti aspetti, svetta l’uso alimentare. Dopo il gelato e il vino alla canapa, da oggi è possibile degustare anche specialità siciliane, come arancine e cannoli alla canapa. Tutte a base di canapa, 100% vegano e gluten free.

Anche in questa edizione, la conferenza annuale sulla Canapa, nel corso della quale sono intervenuti professori, studiosi e ricercatori, provenienti dalle più prestigiose università e centri di ricerca,  confrontandosi  su tematiche, come l’uso dei cannabinoidi nella cura e prevenzione dei tumori con Massimo Nabissi, o la cura tramite cannabinoidi per i disturbi alimentari come l’anoressia e la celiachia con Maria Scherma,  Dottoressa all’Università di Cagliari. O anche la coltivazione indoor della canapa industriale con Roberto Giorgio, un esperto internazionale.  Si  è parlato anche dell’utilizzo della canapa per lo sviluppo di costruzioni antisismiche ed energeticamente efficienti.  Tanti i progetti presentati, come quello di Nonna Canapa che andrà a finanziare la ricerca sull’uso dei cannabinoidi per le malattie infantili.

Ma la canapa in questa edizione è stata anche protagonista del settore della moda con un’esposizione a cura dell’Istituto Italiano di Design, e due sfilate: una dell’azienda artigiana abruzzese VerdefiloLab, di capi realizzati in tessuto o filati di canapa 100%; e una seconda sfilata di 12 abiti della Collezione Maria Corrado, realizzati dalle allieve dell’Istututo Novelli di Marcianise nell’ambito  del progetto ispirato agli anni ’70 e alla Costiera Amalfitana. E tanti i workshop come  quelli promossi da Campanapa sull’utilizzo della canapa per bonificare in modo naturale i terreni inquinati da materiali pesanti e tossici.

(Visited 164 times, 1 visits today)

Leggi anche