“La Libia è uno dei pochi Paesi che non ha firmato l’Accordo sul clima di Parigi e il governo di unità nazionale ha deciso di siglarlo con orgoglio e responsabilità”. Con queste parole, il premier libico Abdul Hamid Dbeibeh ha annunciato alla tv di Stato che il governo ha firmato l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

L’accordo di Parigi è il documento di riferimento nell’ambito degli sforzi globali per il cambiamento climatico, entrato in vigore nel 2016 e adottato da oltre 190 nazioni, con l’obiettivo di frenare il riscaldamento globale.

Acqua e Cambiamenti Climatici, presentazione Rapporto mondiale delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle risorse idriche 2020

L’accordo sarà ora inviato al parlamento per l’approvazione.

Cascate Vittoria, ecco come sono cambiate a causa dei cambiamenti climatici

Il premier ha affermato che il suo Paese è tra i più colpiti dagli effetti negativi dei cambiamenti climatici a causa del suo clima e della sua posizione geografica.

Articolo precedenteApre in Italia la prima BancaOssigeno per compensare le nostre emissioni di CO2
Articolo successivoScuola, Scuolab e climate science portano l’innovazione tra i banchi