AttualitàClima

Cambiamenti climatici, assegnati i vincitori del premio Global Climate Action 2020

Condividi

Cambiamenti climatici. Annunciati i vincitori dei Global Climate Action 2020 delle Nazioni Unite, il premio – organizzato dall’iniziativa Momentum for Change dell’Unfccc – rivolto ai progetti che rappresentano soluzioni innovati che non solo affrontano il cambiamento climatico ma aiutano anche a portare avanti il progresso riguardo molti altri obiettivi di sviluppo sostenibile (come innovazione, parità di genere e opportunità economiche).

I tredici progetti vincitori di quest’anno evidenziano la leadership sul cambiamento climatico di nazioni, imprese, investitori, città, regioni e società civile nel suo compleanno e vanno dal primo albergo al mondo (ai caraibi) certificato come carbon neutral ad un’azienda brasiliana che ha trovato un modo tecnologico per riutilizzare i grassi della cucina residui per produrre biodiesel, passando per il primo team tutto al femminile che lavora a energia solare in Libano per sfidare gli stereotipi di genere nel settore delle costruzioni dominato dagli uomini.

Presentando i vincitori, il Segretario esecutivo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), Patricia Espinoza, ha evidenziato che “gli  ultimi otto mesi sono stati un incubo per molte persone in tutto il mondo. Il Covid-19 ha cambiato la vita in ogni continente, dalle più grandi città ai villaggi più piccoli”.

Non solo posate, piatti e cannucce. Stop a vendita e uso anche di bicchieri in plastica

“Questa – ha aggiunto – è la minaccia più urgente che l’umanità deve affrontare oggi, ma non possiamo dimenticare che il cambiamento climatico è la più grande pericolo a lungo termine che l’umanità deve affrontare”.

Secondo il Segretario esecutivo ”la convergenza di queste due crisi ha creato l’opportunità di andare avanti per costruire città e comunità sicure, sane, verdi e sostenibili”.

”I vincitori del Global Climate Action Award 2020 – afferma il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterressono la prova tangibile che l’azione per il clima è in corso in tutto il mondo”, e che le soluzioni proposte ”rafforzano il mio appello a una leadership impegnata a lavorare sul cambiamento climatico e per una ripresa verde dalla pandemia di Covid-19”.

Continuiamo ad andare avanti – conclude Guterres – per costruire un futuro più sostenibile ed equo per tutti”.

Australia, scoperta una barriera corallina più alta dell’Empire State Building

Ecco i vincitori delle tre categorie:

Climate Neutral Now:

  • Interfaceglobale: un produttore pionieristico di pavimenti che sta trasformando la sua attività per avere un impatto net zero sul pianeta.
  • Bucuti & Tara Beach Resort – Aruba: il primo – e unico – hotel dei Caraibi a ottenere la certificazione carbon neutral e che ora sta lavorando per diventare carbon negative.
  • Signify Global: una grande multinazionale dell’illuminazione che ha ridotto la sua impronta di carbonio di oltre il 70% e ha trasformato tutti i suoi mercati globali andando verso la carbon neutrality.
  • Dallas Fort Worth International AirportStati Uniti d’America: il primo aeroporto a emissioni zero del Nord America, che ora implementa la Renewable Natural Gas Initiative .

 

Financing for Climate Friendly Investment:

  • Payments for Environmental Services ProgramCosta Rica: un meccanismo finanziario che promuove la conservazione dell’ecosistema forestale, il primo del suo genere nel paese e nella regione.
  • The Luxembourg Green Exchange Lussemburgo: la prima piattaforma al mondo completamente dedicata alle obbligazioni verdi, ora ampliata per includere green bonds e sustainability bonds, nonché fondi SRI.
  • Global Himalayan Expedition India: una delle prime organizzazioni al mondo che utilizza la forza del turismo unita alla tecnologia per portare l’energia solare alle comunità remote.
  • C40 Cities Finance Facility Globale: una struttura che consente alle città nelle economie in via di sviluppo ed emergenti di sviluppare progetti pronti per il finanziamento che affrontano il cambiamento climatico.

“Farming for Future, 10 azioni per coltivare il futuro”. La roadmap del CIB per la transizione agroecologica

Women for Results:

  • Elemental Excelerator Globale: la prima organizzazione ad applicare un technology accelerator model per affrontare il cambiamento climatico, investendo in startup con il potenziale per decarbonizzare le economie.
  • Nature-Based Solutions to Increase Urban Adaptability – Thailandia: un architetto paesaggista che sta realizzando soluzioni paesaggistiche innovative, rendendo Bangkok più resiliente ai cambiamenti climatici.
  • Health In Harmony Indonesia, Madagascar, Brasile: un’organizzazione che inverte la deforestazione soddisfacendo i bisogni sanitari ed economici delle comunità locali attraverso l’innovazione guidata dalle donne.
  • Bioplanet Programme Brasile: un’azienda brasiliana che ha trovato un modo tecnologico per riutilizzare i grassi di cucina residui per produrre biodiesel.
  • RISE2030 Libano: Libano: un’iniziativa guidata dalla comunità che ha lanciato il primo team solare di sole donne in Libano per sfidare gli stereotipi di genere nel settore delle costruzioni dominato dagli uomini.
(Visited 39 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago