Territorio

California, domato l’incendio Kincad: si contano i danni.

Condividi

Il più grande incendio dell’anno, Kincade in California, è stato domato: in due settimane ha distrutto 250.00 acri e bruciato centinaia di edifici.

L’incendio Kincade nella contea di Sonoma è stato dichiarato pienamente estinto dopo due settimane dall’inizio. L’incendio da solo è responsabile della distruzione di un terzo dei 250000 acri devastati da inizio anno, molti durante una serie di violente raffiche di vento che hanno contribuito ad incendiare la California lo scorso mese.

Gli incendi stanno devastando la California: dichiarato lo stato d’emergenza

Delle 400 strutture danneggiate dall’incendio, più di un quarto erano di proprietà dello Stato della California, rappresentando la metà delle perdite di tutta lo Stato negli incendi nel 2019, secondo il Department of Forestry and Fire Protection (Cal Fire).

Tuttavia, la stagione degli incendi in California non può essere paragonata a quelle del 2017 e 2018, che sono state classificate come le stagioni degli incendi più letali e distruttive nella storia dello Stato. Circa 150 persone sono morte negli incendi in questi due anni, tra cui 85 nell’incendio Camp che ha letteralmente bruciato la città di Paradise nella Northern California.

Tuttavia, nonostante manchino settimane alla fine della stagione degli incendi, che solitamente si conclude a dicembre, nel 2019 250,000 acri sono andati a fuoco, una cifra molto lontana dagli 1.2 milioni del 2017 e gli 1.6 milioni del 2018, dove bruciarono migliaia di abitazioni.

Incendi, la California dichiara lo stato di emergenza VIDEO

Un insieme di fattori ha portato ad una riduzione del tasso di incendi nel 2019, tra cui il raddoppio degli sforzi di prevenzione e un meteo favorevole in tutta la prima metà dell’anno. “Abbiamo avuto un grande inverno in termini di pioggia, con abbondanza di neve e poco vento per la maggior parte dell’anno” ha detto Scott Mclean, portavoce di Cal Fire.

Queste condizioni hanno dato l’inizio ad una tormenta di vento secco ad ottobre dalle aree deserte. Quando le fiamme si sono accese, molte comunità considerate a rischio hanno beneficiato dall’avere maggior spazio difensivo, grazie alla grande enfasi sui progetti che hanno rimosso gli eccessi di vegetazione a rischio incendi. Gavin Newsom, governatore dello Stato, ha stanziato fondi destinati alle fasi iniziali degli interventi in termini di equipaggiamento, permettendo alle autorità locali di rispondere più rapidamente.

Incendi, Trump accusa il governatore della California e minaccia di tagliare i fondi federali

Oltre ai maggiori fondi, un’altra azione preventiva ha riguardato lo spegnimento dei servizi pubblici di gas ed elettricità durante i momenti più critici per evitare che le linee elettriche prendessero fuoco. Pacific gas ed Electric Co ha fatto un uso particolare di questa strategia ad ottobre, tagliando l’elettricità a milioni di residenti in una mossa che il governatore ha criticato duramente per il modo in cui è stata gestita.

La compagnia, però, è a conoscenza che l’incendio Kincade sia scoppiato vicino alla base di una torre di trasmissione ad alto voltaggio, dove hanno riportato un malfunzionamento nei momenti in cui sono scoppiati gli incendi, anche se la causa delle fiamme rimane ancora sotto investigazione.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago