Grazie all’utilizzo della tecnologia VR “visor free”, il nuovo bus elettrico di Roma garantisce un viaggio unico ed ecosostenibile nella storia della città

Roma è pronta a portare i turisti in giro per la città (e nella storia della Capitale) grazie a un nuovo bus elettrico ed ecosostenibile: il “Roma Imperiale – Virtual Reality Bus”.

Un bus da 16 posti, silenzioso ed ecologico, che grazie alla tecnologia VR “visor free”, accompagna i visitatori dai Fori Imperiali al Colosseo, dal Palatino al Circo Massimo e al Teatro di Marcello.

Si tratta di un Virtual Reality Bus, un mezzo, cioè, che offre ai passeggeri la possibilità di godere oltre che della Roma attuale, anche di quella storica grazie all’utilizzo della realtà aumentata.

“Un percorso mozzafiato tra i monumenti della Capitale, un viaggio nel tempo per riscoprire l’originale splendore dei capolavori della Roma antica, che prenderanno vita davanti ai nostri occhi esattamente come apparivano 2.000 anni fa”, scrive il sito ufficiale del turismo di Roma Capitale. 

Come funziona il bus elettrico della realtà aumentata di Roma

La tecnologia utilizzata è quella del VR senza visore (per permettere il contemporaneo godimento della città reale e di quella virtuale). Le immagini 3D appaiono sugli schermi OLED sovrapposti ai finestrini del bus  mentre un sistema di tendine motorizzate permette di ammirare le bellezze di oggi e di confrontarle con quelle del passato.

Il Virtual Reality Bus è stato realizzato da Invisible Cities, una start up creata da Arsenale 23 con il supporto di Linkem. Inoltre è del tutto ecosostenibile perché si tratta di un mezzo elettrico.

 

Articolo precedenteIl Po in secca visto dallo spazio fa impressione – La Fotogallery
Articolo successivoIl calcio diventa green? Verso l’addio alle maglie nuove per ogni campionato