Riciclo e RiusoRifiuti

Buoni spesa in cambio di bottiglie di plastica! L’iniziativa nei supermercati di Coripet

Condividi

Incentivare i clienti a raccogliere bottiglie di plastica per avere in cambio buoni spesa. E’ l’iniziativa del consorzio Coripet che coinvolto grandi catene di supermercati per posizione all’ingresso degli eco-compattatori. Tra le catene che aderiscono all’iniziativa c’è Esselunga nella città di Bergamo.

Promuovere un modello di economia circolare e smaltire direttamente bottiglie e contenitori in Pet, coinvolgendo le persone attraverso degli incentivi. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa lanciata dal consorzio Coripet: buoni spesa in cambio di bottiglie di plastica!

Rifiuti, creato un enzima che “mangia” le bottiglie di plastica

Tra le catene che aderiscono all’iniziativa c’è Esselunga, che in collaborazione con i Comuni, ha installato degli eco-compattatori che danno punti spesa. Il progetto è stato avviato nei negozi di Bergamo della catena di supermercati. I nuovi eco-compattatori sono disponibili dal 6 febbraio nei tre negozi Esselunga della città di Bergamo, quello di via San Bernardino, via Corridoni e via Borgo Palazzo.

Sono nate anche nuove installazioni con la catena Euroesse a Napoli, a Portici (NA) e a San Giorgio a Cremano (NA). 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Consorzio Coripet (@coripet)

Come funzionano gli eco-compattori? Basta inserire nell’apposito dispositivo delle bottiglie in plastica PET, si accumulano punti utili per ottenere buoni sconto per l’acquisto di acqua minerale. Ai clienti è richiesto di registrarsi al servizio Coripet con l’applicazione per smartphone. Le bottiglie di plastica con il logo Pet devono essere portate all’ecocompattatore vuote, non schiacciate, con tappo, etichetta e codice a barre leggibile. Ogni bottiglia dà diritto a dei punti, e la soglia minima per ottenere il buono può essere raggiunta anche in più operazioni. Il dispositivo legge il codice a barre riportato sulle confezioni. 

Xtreme Renew, bottiglie realizzate al 100% da plastica riciclata

Questa partnership va nella direzione giusta per facilitare il raggiungimento degli obiettivi imposti dal legislatore con la Direttiva Sup, che prevedono entro il 2025, il 77% di raccolta per il riciclo. Con un comportamento responsabile e un piccolo gesto, quale è quello del conferimento delle bottiglie negli eco-compattatori, facciamo del bene all’ambiente, la cui salvaguardia assume sempre di più un ruolo centrale per il nostro futuro“, afferma Corrado Dentis, presidente di Coripet.

La volontà di contribuire al riciclo virtuoso del Pet nasce per rispondere positivamente agli obiettivi della Direttiva Europea sulla plastica, in termini sia di raccolta sia di utilizzo di materiali riciclati. Abbiamo sperimentato con successo iniziative analoghe in altri nostri negozi e siamo certi che i nostri clienti apprezzeranno e sapranno valorizzare questo progetto“, riferisce al quotidiano locale L’Eco di Bergamo Luca Lattuada, Chief Human Resources Officer e CSR Manager di Esselunga.

(Visited 67 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago