Home Attualità Brasile, scomparsi Dom Phillips e Bruno Araújo Pereira: erano minacciati perché ambientalisti

Brasile, scomparsi Dom Phillips e Bruno Araújo Pereira: erano minacciati perché ambientalisti

Brasile, scomparsi Dom Phillips e Bruno Araújo Pereira: erano minacciati perché ambientalisti

In Brasile, gli ambientalisti Dom Phillips e Bruno Araújo Pereira sono scomparsi nel nulla dal 6 giugno. Greenpeace: “Ennesimo capitolo dell’agenda anti-ambientalista del Governo Bolsonaro”. 

Da domenica 6 giugno, in Brasile, non si hanno notizie di Dom Phillips, giornalista del quotidiano “The Guardian“, e Bruno Araújo Pereira, esperto di popoli indigeni. Da tempo i due uomini ricevevano minacce per il loro impegno a favore dell’ambiente e delle comunità locali nella regione dell’Amazzonia.

Le organizzazioni ambientaliste brasiliane hanno chiesto di fare chiarezza sulla sparizione dei due amici.

La loro scomparsa è l’ennesimo capitolo dell’agenda anti-ambientalista che il Governo Bolsonaro sta promuovendo. Queste politiche hanno reso l’Amazzonia più pericolosa sia per i Popoli Indigeni e le comunità tradizionali, sia per chi difende l’ambiente, i diritti umani e la libera informazione“, ha affermato il portavoce di Greenpeace Brasile per l’Amazzonia, Danicley de Aguiar.

Proprio per questo le ricerche sono ancora in corso, così da portare a casa sani e salvi i due uomini.

 

Articolo precedenteFit for 55, Eleonora Evi: “Sono soddisfatta, abbiamo evitato il peggio”
Articolo successivoParigi, 10 miliardi di euro per combattere l’inquinamento in metropolitana