Home Attualità I brand del cibo spazzatura stanno usando ignari adolescenti per farsi pubblicità...

I brand del cibo spazzatura stanno usando ignari adolescenti per farsi pubblicità su TikTok

tiktok cibo spazzatura

Marche come Pepsi e Burger King utilizzano TikTok, il social network utilizzato soprattutto da adolescenti e preadolescenti, per farsi pubblicità sfruttando gli stessi utenti. Ecco come

Le lobby del cibo spazzatura utilizzano i giovanissimi utenti di TikTok per farsi pubblicità. È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori della Deakin University

Gli scienziati hanno osservato il modo in cui si comportano sui social, e in particolare su TikTok, 16 brand di cibo spazzatura e bevande gasate. In questo modo hanno scoperto che è ormai comune per questi marchi utilizzare le cosiddette “challenge” per farsi pubblicità gratuita sfruttando gli stessi giovani utenti.

Le “challenge” sono delle sfide, di per sé innocue, a cui gli utenti vengono spinti a partecipare. Si può trattare di un balletto, di una prestazione sportiva o di qualunque altra situazione che possa essere ripresa con la videocamera del cellulare.

Ma cosa c’entra tutto ciò con la pubblicità dei brand del cibo spazzatura? Spesso sono proprio questi marchi a lanciare le challenge che ogni volta prevedono che il loro prodotto sia in bella vista.

Un esempio? Una sfida di palleggi tenendo in bella vista una lattina di Pepsi Cola.

@lia.lewis My take on the #PepsiChallenge with Messi! Now it’s your turn to get involved with the TikTok duets 👀🔥 #ad ♬ Rotate #PepsiChallenge – Becky G and Burna Boy

I ricercatori dello studio in questione hanno sottolineato che si tratta di una ricerca osservazionale. Dunque non è possibile dire con certezza quali siano le conseguenze dell’esposizione di bambini e ragazzi a questo tipo di pubblicità occulta né della partecipazione stessa alle Challenge.

Hanno, poi, aggiunto che “le sfide lanciate dai brand stanno effettivamente trasformando gli utenti in ‘ambasciatori non ufficiali dei marchi’, utilizzando le parole usate dallo stesso TikTok”.

E in effetti, è facile capire la ratio dietro queste challenge. Come quella di Burger King che offre un panino gratis da un dollaro a tutti gli utenti che pubblicano un loro balletto a tema “bacon”, “formaggio” e altri ingredienti dei panini del brand.

@lorengray we be vibin for a whopper 🍔 order yours from @burgerking (U.S. only) through this dance 🤩 #WhopperDance #fyp #ad ♬ Whopper Dance – Burger King

Infine i ricercatori scrivono: “Il nostro studio ha dimostrato che TikTok è una fonte emergente di marketing alimentare malsano, compreso quello creato dagli utenti su istigazione dei marchi. Data la popolarità di TikTok tra i bambini, i nostri risultati supportano la necessità di politiche che li proteggano dall’impatto dannoso del marketing alimentare, compreso quello sulle piattaforme di social network. La crescente popolarità di TikTok richiede altresì ulteriori ricerche sul suo potenziale impatto sulla salute pubblica e sul suo ruolo di attore politico aziendale”.

 

Articolo precedenteUn decalogo per le aree protette e dieci priorità per le foreste italiane
Articolo successivoArriva la cassa integrazione da caldo estremo: stop al lavoro con più di 35°C