Via le bottigliette di plastica: acqua del rubinetto anche negli aeroporti

Plastica. L’Aeroporto di Manchester aderisce alla campagna “Tap Water Refill Scheme”,la rete di punti di rifornimento gratuito per l’acqua. Acqua del rubinetto erogata da bar, ristoranti e cafè, per un totale di 33 punti in tutto l’aeroporto. Scopo: ridurre l’inquinamento di plastica da bottiglie usate per l’acqua. Nel Regno Unito sono 16.000 i punti della rete “Refill”. Per trovarli basta scaricare l’app. 

L’aeroporto di Manchester aderisce al “Tap Water Refill Scheme“, la rete nazionale dei punti (bar, ristoranti, café) nei quali è possibile rifornirsi di acqua, riempiendo gratuitamente le proprie bottigliette o borracce.
Il “Refill Scheme” è nato in Gran Bretagna, come una campagna ideata dall’organizzazione “City to Sea“, con lo scopo di ridurre il volume di rifiuti di plastica derivanti dalle bottigliette d’acqua e, conseguentemente, le emissioni di CO2.

Clima, la Gran Bretagna riconosce lo stato di emergenza climatica

Londra, maratona senza plastica. Bolle d’acqua per gli atleti

L‘Aeroporto di Manchester, il terzo per grandezza del Regno Unito, ha annunciato la sottoscrizione alla rete “Refill” lo scorso  1° maggio. Oltre alle fontane d’acqua già presenti nelle sale degli arrivi e delle partenze, ora i passeggeri che transitano per l’aerostazione avranno a disposizione altri 33 punti di rifornimento gratuito di acqua, tra bar, caffè e ristoranti presenti nell’infrastruttura.

La campagna “Refill” mira a ridurre  la quantità di bottiglie di plastica per l’acqua. “L’obiettivo della campanga – ha commentato la coordinatrice regionale di “Refill” Sarah Irving, in occasione della sottoscrizione dello “Scheme” da parte del Terzo aeroporto britannico – è quello di abituare all’uso di una bottiglia riutilizzabile, il sostegno di luoghi così popolati come gli aeroporti è un ottimo modo per aumentare il numero di persone a bordo, rendendo più facile il riutilizzo in viaggio sia in patria che all’estero”.

Borracce per l’acqua e non solo. Cresce il numero di università plastic free

Oggi  i punti di rifornimento gratuiti targati “Refill” sono oltre 16.000 su tutto il territorio britannico, ls rete si sta diffondendo anche fuori dai confini. E’ stato stimato che se ognuno dei 16 mila punti di rifornimento fosse usato solo due volte al giorno, si risparmierebbero 10 milioni di bottiglie. La società punta a raggiungere tutte le città del Regno Unito entro il 2021

Clima, la Gran Bretagna riconosce lo stato di emergenza climatica

Per individuare i punti che aderiscono alla campagna “Tap Water Refill” esiste un app, che fornisce la localizzazione su mappa di tutti i punti di rifornimento gratuito.

City to Sea” la società madre dell’iniziativa, è un’organizzazione ambientalista di Bristol, una community interest company (cic),  composta da organizzazioni locali, professionisti, scienziati, biologi marini e attivisti, che è nata con lo scopo di ridurre la quantità di rifiuti di plastica in mare, a partire da quelli che dalla città di Bristol si riversano nella foce del fiume Severn, finendo poi nell’oceano.  

Plastica, arriva il sistema StormX per salvare l’acqua dall’inquinamento

 

(Visited 160 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!