roma botticelle roberto gualtieri stefano pedica

La richiesta di Stefano Pedica, esponente di +Europa: “Si punti su quelle elettriche”.

A Roma, come ogni estate, si ripropone il problema delle botticelle. Le tradizionali carrozze trainate dai cavalli costituiscono una sofferenza inutile per gli animali, costretti a un enorme fatica sotto il sole e il caldo, e in mezzo al traffico e allo smog della Capitale. Un problema a cui in passato si è ovviato vietandone la circolazione nelle ore più calde, ma in questa estate di caldo estremo fuori stagione, non c’è orario che tenga.

Per questo, è arrivata una nuova richiesta al sindaco, Roberto Gualtieri. L’appello questa volta è di Stefano Pedica, ex deputato ed ex senatore. “Gualtieri mandi in pensione le botticelle. In queste ore non basta vietare la circolazione in alcune ore. Dopo anni di annunci, è arrivata ora di abolire le carrozzelle trainate da animali” – spiega l’esponente di +Europa – “E dopo i soldi buttati negli anni scorsi per un prototipo di botticella elettrica, costato al Campidoglio 300mila euro e poi abbandonato senza mai essere stato messo su strada, si potrebbe magari ritirare fuori questo progetto per ricollocare i vetturini“.

Articolo precedenteBalena incastrata in una rete, torna libera grazie ai soccorsi
Articolo successivo“100 anni del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise”, la mostra fotografica inaugurata al Centro Commerciale Euroma2