AttualitàInquinamento

Bonus Mobilità, solo nel primo giorno 500 registrazioni sulla piattaforma

Condividi

Bonus Mobilità. In un solo giorno, sono stati circa 500 gli esercenti che si sono già registrati sulla piattaforma web a loro dedicata 

Si tratta di una registrazione necessaria per partecipare al programma che eroga agevolazioni fino al 60% del valore del mezzo acquistato con un buono che non può superare i 500 euro.

Entra nella piattaforma QUI

Mobilità, da lunedì 19 ottobre parte la registrazione per il rilascio del buono

Si sono registrati coloro che vendono biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita, handbike, veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica come monopattini, hoverboard e segway, servizi di mobilità condivisa a uso individuale, esclusi quelli mediante autovetture.

La formazione dei manager sostenibili si fa digitale. Al via la 4° edizione del Master della LUMSA in Management of Sustainable Development Goals

“E’ un’ottima risposta – commenta il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa significa che si sente  la necessità di mobilità sostenibile, soprattutto in questo periodo delicato dal punto di vista sanitario. Usare la bicicletta o un veicolo elettrico o ancora i servizi di mobilità condivisa comportano meno inquinamento nelle nostre città e una maggiore tutela della nostra salute, versante sul quale stiamo insistendo come ministero dell’Ambiente, come dimostrano anche il recente stanziamento per gli spostamenti casa-scuola –  20 milioni di euro – e il decreto sulla riforestazione urbana”.

 

(Visited 17 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago