Home Attualità Politica Addio alle bottiglie di plastica, arriva il bonus per il filtro al...

Addio alle bottiglie di plastica, arriva il bonus per il filtro al rubinetto

bonus filtro rubinetto

Un rimborso fiscale che può arrivare fino al 50% della spesa è quello previsto per il bonus governativo per installare filtri al rubinetto per migliorare la qualità dell’acqua e dire addio alle bottiglie di plastica

Con l’obiettivo di diminuire il quantitativo di bottiglie di plastica che vanno a finire nei rifiuti e prodotte con l’acquisto di acqua imbottigliata, il governo ha deciso di concedere un bonus idrico per l’installazione di filtri che migliorano la qualità dell’acqua che esce dai nostri rubinetti.

Il bonus, che può arrivare fino al 50% dei costi di installazione, è un credito d’imposta che può essere spese per ridurre l’Irpef nella dichiarazione dei redditi o in compensazione ad esempio per l’Imu.

Il bonus può essere utilizzato per le spese sostenute per diversi tipi di impianti domestici, tra questi quelli che prevedono:

  • il filtraggio,
  • la mineralizzazione,
  • il raffreddamento e
  • l’aggiunta di anidride carbonica alimentare E290.

Chi può chiedere il bonus idrico? 

Il bonus per l’installazione degli impianti di filtraggio, raffreddamento e aggiunta di anidride carbonica per creare acqua frizzante, può essere richiesto sia dalle persone fisiche che da commercianti, imprese e professionisti per i locali dove si svolge l’attività.

L’importo massimo delle spese su cui si dovrà andare a calcolare l’agevolazione è di 1.000 euro per ciascun appartamento. Mentre nel caso di attività commerciale è di 5.000 euro.