Bike sharing. Il servizio di bike sharing a flusso libero firmato da Gobee Bike , sbarcato in Italia, a Torino Firenze e Roma, abbandona il progetto nel nostro paese.  Il motivo? L’inciviltà delle persone. Bici distrutte o rubate. L’azienda invia un annuncio ai 45mila utenti iscritti al servizio.

Il colosso cinese di bike sharing Gobee Bike, con sede a Hong Kong, ha deciso di ritirare le bici verdi  dall’Europa. “Le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione“, hanno fatto sapere da Globee Bike. Una grossa delusione per la start up che, per le medesime ragioni  nei mesi scorsi, ha abbandonatoanche Bruxelles e le città francesi di Lille e Reims.

Insieme a Gobee Bike, anche Mobike e Ofo e, recentemente, Obike, hanno invaso l’Europa. Questo modello di bike sharing  prevede costi bassissimi e la possibilità di poter lasciare la bici in qualunque luogo. Una grande opportunità che però non ha tenuto conto dell’inciviltà delle persone.

Centinaia di utenti  Gobee Bike sono stati raggiunti da un avviso: “Il successo che questo servizio ha avuto non ha fatto altro che confermare la nostra visione di mobilità sostenibile e innovazione. Dopo un caloroso benvenuto, abbiamo da subito compreso che la nostra passione era condivisa dalla maggior parte di voi. Ma durante i mesi di dicembre e gennaio, le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione. Per questi motivi non c’è stata nessun’altra opzione se non procedere al termine del servizio a livello nazionale e continentale. Una decisione sofferta dal punto di vista morale, umano e finanziario“.

Al momento a Roma è ancora attivo il servizio di bike sharing di Obike, basato sempre sulla modalità free floating: https://www.teleambiente.it/bike-sharing-roma-obike-municipi-mobilita/. Ma quanto tempo gli resta?

Articolo precedenteSTASERA IN TV, PROGRAMMI DI OGGI GIOVEDI 15 FEBBRAIO 2018. RAI, MEDIASET, LA7, TV8, NOVE E LE ALTRE
Articolo successivoLUDOGORETS-MILAN, PROBABILI FORMAZIONI. DIRETTA TV STREAMING