ClimaPolitica

Biden convoca i leader mondiali per un nuovo incontro sul clima

Condividi

Il presidente americano Joe Biden ha convocato per il 17 settembre i leader dei paesi del g20, per un meeting virtuale sul clima e l’emergenza globale che sta affrontando il pianeta.

Il 17 settembre il presidente Biden riconvocherà il Major Economies Forum on Energy and Climate (MEF) per “serrare i ranghi” per affrontare la crisi climatica globale.

L’incontro virtuale si basa sul vertice dei leader sul clima che il presidente ha ospitato ad aprile e arriva sei settimane prima della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 26) a Glasgow, che stabilirà il corso per gli sforzi globali per il clima nel prossimo decennio.

Biden lancia allarme sul clima: “siamo in codice rosso”

Il presidente Biden ha riportato gli Stati Uniti all’interno degli accordi di Parigi e si è impegnato a ridurre le emissioni statunitensi dal 50 al 52% al di sotto dei livelli del 2005 nel 2030, in linea con la limitazione del riscaldamento a 1,5 gradi Celsius rispetto ai livelli preindustriali. Anche altri paesi hanno annunciato passi al vertice dei leader in linea con il limite di 1,5 gradi.

 

Usa, Biden: “dal 2030 il 50% dei veicoli prodotti e venduti sarà elettrico”

Gli ultimi risultati del Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici pubblicati il ​​mese scorso e un ciclo accelerato di disastri causati dal clima in tutto il mondo hanno sottolineato l’urgenza di intensificare drasticamente l’azione in questo decennio per mantenere l’obiettivo di 1,5 gradi a portata di mano.

Usa, Biden sotto accusa: “Continua la politica delle trivelle in Alaska voluta da Trump”

Alla riunione del MEF, il Presidente sottolineerà sia l’urgenza che i benefici economici di un’azione per il clima più forte. Inviterà i leader a rafforzare le loro ambizioni climatiche in vista della COP 26 e negli anni successivi. Il presidente delineerà inoltre i piani per sfruttare il MEF post-Glasgow come trampolino di lancio per sforzi collettivi e concreti volti a rafforzare l’azione per il clima in questo decennio decisivo.

(Visited 26 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago