Biden clima uragani Stati Uniti

Secondo il presidente americano Joe Biden a causa dei cambiamenti climatici la stagione degli uragani del 2022 sarà una delle più devastanti di sempre.

Il presidente americano Joe Biden ha avvertito i suoi concittadini che il paese vedrà probabilmente “un’altra dura stagione degli uragani” quest’anno e ha promesso che la sua amministrazione sarà pronta a rispondere alle tempeste e ad aiutare gli americani a riprendersi da esse.

 


“Sappiamo che gli uragani stanno arrivando. Diventano sempre più estremi ogni stagione, ha detto Biden prima di un briefing da alti funzionari federali, tra cui l’amministratore dell’Agenzia federale per la gestione delle emergenze Deanne Criswell e il segretario per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano Marcia Caramell.

Biden ha esortato gli americani a prestare attenzione agli avvisi di uragano e seguire la guida delle autorità locali”.

Prima delle sue osservazioni, Biden ha visitato un hangar presso la Joint Base Andrews per vedere gli aerei utilizzati per tracciare e rispondere agli uragani.

 


Uno degli aerei viene utilizzato per volare attraverso e al di sopra delle tempeste, acquisendo dati che consentono ai meteorologi di produrre previsioni più accurate.

La peggiore tempesta dell’anno scorso è stata l’uragano Ida, che ha provocato danni per 75 miliardi di dollari e 55 morti. Sebbene l’impatto iniziale sia stato in Louisiana, dove la tempesta di categoria quattro è atterrata, ha anche causato forti piogge e inondazioni nel Medio Atlantico e nel nord-est.

Biden ha visitato i quartieri danneggiati del New Jersey e di New York dopo che Ida ha colpito, avvertendo che il cambiamento climatico è diventato “la crisi di tutti” e rappresenta un pericolo “codice rosso”.

“La minaccia è qui. Non sta migliorando per niente”, ha detto allora Biden. “La domanda è: può peggiorare. Possiamo impedire che peggiori”.

Tuttavia, anche se Biden ha accresciuto le ambizioni del Paese di ridurre drasticamente le emissioni di gas serra, non è stato in grado di raggiungere un consenso con i Democratici al Senato su come affrontare il cambiamento climatico.

Quest’anno, lo stato del Colorado, l’Università dell’Arizona e Accuweather prevedono una stagione degli uragani più intensa della media.

Kenneth Graham, direttore del National Hurricane Center, sottolinea spesso che negli Stati Uniti sono sbarcati più uragani di categoria 4 e 5 dal 2017 al 2021 che dal 1963 al 2016.

Quest’anno, ha recentemente detto a una stazione televisiva della Florida: “Sembra che saremo di nuovo impegnati”.

Articolo precedente“La lezione di Marco”, a 6 anni dalla scomparsa presentato in Senato il libro su Marco Pannella di Alfonso Pecoraro Scanio
Articolo successivoEmergenza cavallette in Sardegna. Centro Studi Agricoli: “Situazione fuori controllo”