RomaVideo

Best Practice Award, Masini: “Raccogliamo i sogni per migliorare Roma”

Condividi

“Mamma Roma e i suoi figli migliori” è il sottotitolo del Premio Roma Best Practice Award, ideato dall’ex assessore di Roma Paolo Masini e che da 4 anni celebra i migliori progetti, nati dal basso, con l’intento di migliorare la città. Intervista a cura di Alessandro Di Liegro.

“Un’intuizione che ha colto nel segno e ogni anno si allarga e si implementa sempre di più. Nasce dall’idea di costruire una città/comunità” afferma Masini.

Come funziona il premio e in chi può parteciparvi?
Chiediamo a una serie di realtà di proporci il loro sogno nel cassetto per migliorare Roma. Le realtà possono essere scuole, associazioni, condomini, aziende che fanno responsabilità sociale di impresa. Noi ogni anno, il 10 dicembre con la giornata internazionale dei diritti umani lanciamo il bando, fino al 21 marzo è possibile presentare il progetto su www.romabpa.it. La serata conclusiva si terrà il 12 giugno presso lo Spazio Rossellini”.

Roma, Tagliavanti: “La capitale ha resistito alla pandemia. E ora guarda avanti”

Ci può anticipare qualche nome della giuria?
“È una giuria abbastanza importante, con Paco Lanciano, Lorenzo Tagliavanti, Carmelo Cantone che è il responsabile delle carceri per il Centro Italia, valutano il progetto e segnalano i vincitori”.

Quali sono le basi dalle quali prende spunto il Premio Roma Best Practic Award?
L’idea non è tanto quella di dare i soldi ai vincitori, ma di consentire ai progetti di realizzarsi attraverso la concessione di beni o servizi – prosegue Masini –  chi viene a fare profitto nella città deve concorrere alla crescita socio culturale della stessa. Abbiamo tanti sponsor che ci danno l’opportunità di premiare i progetti”.

Frascati, Mastrosanti: “Vittima di classi dirigenti poco qualificate”

Ci può fare un esempio delle realtà che partecipano a Roma BPA?
Nel corso di 5 anni abbiamo realizzato 120 progetti concreti nella città. Semi sparsi, utili per realizzare i progetti migliori. Abbiamo premiato varie realtà: un anno premiammo Ecoevento, un’associazione che va a ritirare il cibo in disavanzo dalle mense e li porta ai più bisognosi. Un anno premiammo Semi di libertà che è l’associazione che realizza birra fatta dai detenuti e la gelateria Splash e la Locanda dei Girasoli che è una realtà importante. Abbiamo messo insieme questi 4 soggetti. Ecoevento va a prendere il pane in disavanzo, li porta a Semi di libertà lo fermentano e fanno la birra, che viene portata alla gelateria che ci fa un dolce molto particolare, il Birramisù e quel dolce va dai clienti della Locanda dei Girasoli” racconta Masini.

Creiamo posti di lavoro e opportunità. E per quanto riguarda l’ambiente?
“Abbiamo steso un protocollo con le 40 scuole green di Roma. Sull’ambiente lavoriamo molto” conclude Masini.

(Visited 19 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago