Attualità

Inauguration Day, Bernie Sanders e i suoi guanti di lana riciclata spopolano sui social

Condividi

Il senatore del Vermont Bernie Sanders presente alla cerimonia di insediamento del suo ex avversario Joe Biden si presenta con giacca a vento e dei vistosi guanti a rombi ma in lana riciclata. I meme con il senatore oggi spopolano sui social.

Tra le immagini iconiche di questo Inauguration Day resterà quella del senatore del Vermont, Bernie Sanders, ultimo democratico ad arrendersi nella corsa alle primarie con Joe Biden. Arrivato tra i primi a Capitol Hill, il senatore si è messo a sedere, mascherina sul volto, Parka, e un paio di guanti di lana vecchio stile che non sono passati inosservati. Sui social l’ingrandimento dell’accessorio ha spopolato e la foto ha raccolto decine di migliaia di visualizzazioni in poche ore.

Clima, Biden firma per il rientro degli Usa nell’Accordo di Parigi. Macron: “Bentornati”

Molti volevano sapere dove Sanders avesse comprato quei guanti con rombi neri, marroni e bianchi. A fine serata, si è risaliti all’origine: i guanti sono stati realizzati a mano da un’insegnante del Vermont, Jen Ellis, che li ha regalati al senatore due anni fa. Il materiale usato per quelli che sono diventati un hashtag, #BerniesMittens, e’ un inno all’ambientalismo: lana e plastica riciclata.

Intervistato dalla Cbs, Sanders ha spiegato la sua scelta: “Noi nel Vermont siamo abituati al freddo e non siamo preoccupati molto della moda, a noi interessa stare al caldo, ed è ciò che è successo oggi“.

USA, il giuramento di Kamala Harris come vice presidente

I meme più belli su #BerniesMittens

(Visited 117 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago