Home Attualità Politica I benzinai dovranno esporre il prezzo medio dei carburanti oltre a quello...

I benzinai dovranno esporre il prezzo medio dei carburanti oltre a quello della pompa

I benzinai dovranno esporre il prezzo medio dei carburanti oltre a quello della pompa

Sergio Mattarella ha firmato il decreto che prevede l’obbligo per i benzinai di esporre un cartello con i prezzi medi dei carburanti in Italia oltre che il prezzo che si troverà alla pompa di benzina. L’obiettivo è evitare le speculazioni

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto che obbliga i gestori delle pompe di benzina a esporre un cartello che indica il prezzo medio dei carburanti calcolato di giorno in giorno dal ministero per le Imprese.

Il decreto, che prevede multe da 500 a 6mila euro per i gestori che non si adegueranno, entrerà in vigore domani ma prevede un mese di tempo affinché i benzinai si mettano in regola.

Il decreto era stato approvato dal governo durante il Consiglio dei ministri di martedì scorso e ha l’obiettivo di evitare speculazioni sul prezzo di benzina e diesel arrivato alle stelle dopo la reintroduzione delle accise scattata il 1 gennaio 2023.

Una decisione che è stata vista come un attacco immotivato a tutta la categoria che aveva indetto uno sciopero per il 25 e il 26 gennaio poi congelato in attesa di poter studiare il decreto.

Se lo sciopero verrà o meno ripristinato sarà deciso probabilmente durante la prossima riunione tra esecutivo e sindacati dei gestori delle pompe previsto per martedì.

Articolo precedenteCambiamenti climatici, la EXXON sapeva tutto dagli anni ’70 ma ha sempre taciuto
Articolo successivoCasa green, slittato il voto in Ue sull’obbligo di efficientamento energetico degli edifici