ROMA (ITALPRESS) – Bayer Italia continua il proprio impegno verso la sostenibilità ambientale e sociale supportando l’Associazione Plastic Free Onlus, nata nel 2019 con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sul tema della protezione ambientale e dei rifiuti dispersi in natura.
Tema che si lega allo scopo “Science for a Better Life” e alla visione “Health for All, Hunger for None” di Bayer che promuove un uso responsabile delle risorse per aiutare le persone e il pianeta a prosperare dando un contributo rilevante al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo delle Nazioni Unite.
Il Gruppo, impegnato nel settore delle Life Science, è quindi pronto a scendere in campo per ripulire cinque città italiane dalla plastica – in particolare quella monouso – e dai rifiuti, grazie alla sinergia con Plastic Free.
Torino, Firenze, Roma, Napoli e Reggio Calabria saranno le città protagoniste di questa iniziativa che si terrà domenica 28 novembre e che vedrà la partecipazione di volontari e dei dipendenti dell’azienda. Già in occasione della Giornata mondiale della Terra, l’azienda aveva incoraggiato l’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l’ambiente coinvolgendo i propri dipendenti nella piantumazione di 1650 alberi in diversi Paesi fra Africa e Sud America tra cui Tanzania, Ecuador, Guatemala e Kenya contribuendo così a catturare 356.500 kg di CO2.
“Oggi il mondo si trova di fronte ad una sfida senza precedenti, cioè garantire salute e benessere ad una popolazione mondiale in crescita – ha commentato Fabio Minoli, direttore della Comunicazione e Rapporti Istituzionali -. Tutti possiamo contribuire a preservare le risorse naturali trattandole in modo sostenibile e rispettoso. Partecipando alle raccolte di Plastic Free Onlus vogliamo sostenere l’importanza che assume l’impegno di ognuno per proteggere l’ambiente e tutelare la biodiversità. Invitiamo i cittadini di Firenze, Napoli, reggio Calabria, Roma e Torino a rispondere attivamente per rendere ancora più efficace questa lodevole iniziativa”,
Per partecipare è necessario registrarsi dal sito di Plastic Free www.plasticfreeonlus.it cercando gli appuntamenti nella sezione “eventi”.
(ITALPRESS).

Articolo precedente“Siamo qui”, nuovo album di Vasco Rossi certificato “oro”
Articolo successivoSanità, per Aiop serve una nuova programmazione